Campania, 165 medici rispondono al bando della Protezione civile: la richiesta era di 450 unità

Il bando era stato indetto su richiesta della Regione per contrastare l’emergenza coronavirus in Campania

Il bando era stato indetto su richiesta della Regione per contrastare l’emergenza coronavirus in Campania

Sono 165 le domande di medici arrivate al Dipartimento della Protezione civile, per il bando (scaduto ieri) riservato esclusivamente alla regione Campania. Si tratta di 27 anestesisti, 20 infettivologi, 38 pneumologi, 80 medici di chirurgia. Il bando era stato indetto su richiesta della Regione per contrastare l’emergenza coronavirus in Campania.

In considerazione del fatto che nelle settimane scorse, – spiega in una nota l’Unità di crisi regionale – dopo le richieste avanzate già a inizio ottobre, non erano arrivati che pochi medici rispetto alle necessità segnalate, la Regione ha chiesto che venisse pubblicato un bando riservato esclusivamente alla Campania. Il bando si è chiuso oggi, e il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato all’Unità di Crisi i risultati della ‘call’ che era riservata al reclutamento di 450 medici“. Sono ora in corso le istruttorie e le verifiche sulla base delle disponibilità comunicate “anche perché in relazione al precedente bando è stato registrato un numero notevole di defezioni” precisa l’Unità di crisi.

Ci si augura stavolta che non vi siano rinunce, e che si possa così proseguire, come già si sta facendo, nel rispondere a una criticità segnalata da mesi, in particolare per quanto riguarda gli anestesisti” conclude la nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *