“Auguri Gianca’!” Gli Studenti Napoletani contro la Camorra festeggiano il compleanno di Giancarlo Siani (VIDEO)

A via Chiatamone, davanti alla sede de “Il Mattino”, la festa per il compleanno del giornalista ucciso dalla camorra

di Giuliana Gugliotti

Gli hanno cantato “Tanti auguri a te”, con tanto di torta e spumante, a via Chiatamone, davanti alle sede de “Il Mattino“, il giornale per cui scriveva prima di essere assassinato. Giancarlo Siani avrebbe sicuramente apprezzato. Soprattutto lo spirito con cui i giovani dell’associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra hanno organizzato questo evento: non un momento triste, di commemorazione e ricordo, ma una festa, allegra e piena di sorrisi, per rendere omaggio a un uomo che, anche se oggi non c’è più, continua a vivere nei cuori, nelle menti, negli ideali e nelle battaglie quotidiane, piccole e grandi, di questi e di tanti altri ragazzi.

Una manifestazione che ha riscosso quest’anno, per la sua seconda edizione, grande successo: oltre ai giovani delle associazioni di studenti e non, era presente anche la politica, con Diana Pezza Borrelli, capogruppo Verdi in I Municipalità, l’associazione Unipan, rappresentata da Francesco Borrelli che ha consegnato il pane della legalità realizzato secondo la legge e senza agenti chimici dannosi, e Gino Sorbillo, autore di una pizza dedicata a Siani.

In mattinata è arrivato anche il messaggio di Paolo Siani, fratello di Giancarlo, che dalla Fondazione Polis scrive: “Grazie per tenerne vivo il ricordo nel giorno della sua nascita e non in quello del suo barbaro omicidio. Affido a voi e ai giovani di Napoli il suo ricordo. Fate in modo che il suo esempio di ragazzo leale, che voleva fare solo il giornalista resti per sempre ben presente nella mente di tanti giovani.”

Giancarlo Siani veniva assassinato 28 anni fa, il 23 settembre 1985, dal clan camorristico dei Nuvoletta per aver fatto luce, con la sua attività giornalistica, sugli affari della criminalità organizzata. Il 19 settembre era stato (ed è) il giorno del suo compleanno: in quell’anno Giancarlo compiva 26 anni. Oggi avrebbe 54 anni, ed è in questo giorno che i ragazzi dell’associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra vogliono ricordarlo.

“L’anno scorso eravamo già soddisfatti della risposta che ricevemmo dalla città” afferma Simone Scarpati, presidente dell’associazione, “ma quest’anno siamo commossi”. E per l’anno prossimo annunciano, visto il successo dell’iniziativa, l’idea di portare un regalo per Giancarlo, come in ogni festa di compleanno che si rispetti, “che sarà una sorpresa per tutta la città“.

Perché un’altra Napoli è possibile, e bisogna costruirla insieme, guardando a esempi di impegno e coraggio, come quello di Giancarlo Siani.

GUARDA IL VIDEO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *