Angelino Alfano: “Calo dei reati a Napoli, ma ci vuole collaborazione”

A Napoli e provincia calo dei reati. I dati, relativi al periodo tra il primo gennaio e il 31 agosto, sono stati resi noti dal ministro Angelino Alfano

A Napoli e provincia calo degli omicidi, ma anche di altri reati come le rapine, le razzie in casa e i furti con destrezza. I dati, relativi al periodo tra il primo gennaio e il 31 agosto, sono stati resi noti dal ministro dell’Interno Angelino Alfano, che ha presieduto una riunione tecnica con le forze dell’ordine nel palazzo di Governo del capoluogo campano.

 

Angelino Alfano: “Siamo stati applauditi per la prima volta”

Quello che manca, per il responsabile del Viminale, è la collaborazione dei cittadini per risalire all’identità dei balordi, spesso giovanissimi, protagonisti delle scorribande armate compiute in sella a scooter anche in pieno giorno. “Per la prima volta siamo stati applauditi“, ha raccontato riferendosi al sequestro, in un mese, di 623 motocicli. Mezzi utilizzati spesso da chi spara, ma anche da chi scippa. “C’è consenso e aiuto per le forze ordine che si sono sentite sostenute dalla gente per strada“, ha aggiunto.