venditori abusivi alla Stazione Centrale

Dillo a Road Tv Italia: l’assalto dei venditori abusivi alla Stazione Centrale

Continuano le segnalazioni dei cittadini a Road Tv Italia: la denuncia di oggi è contro l’assalto dei venditori abusivi fuori la stazione centrale, che di fronte a un rifiuto possono anche diventare aggressivi e violenti

Venditori abusivi alla Stazione Centrale di Napoli non fanno altro che assaltare pendolari e turisti. E di fronte a un rifiuto possono diventare anche aggressivi e persino violenti. E’ giusto tutto ciò?

Continua la rubrica di Road Tv Italia per dar voce alla sua gente. Questa volta a scriverci è Massimiliano, che si lamenta per quelli che definisce dei veri e propri “assalti” da parte di venditori abusivi alla Stazione Centrale di Napoli.

Le parole di Massimiliano

“Per cortesia, smettiamola di dire che i napoletani sono ingegnosi e si inventano nuovi modi di vivere, è inaccettabile. Inaccettabile che un manipolo di personaggi ambigui e arroganti come si mette piede fuori dalle vetrate della stazione di Piazza Garibaldi provi a venderti calzini e cornetti portafortuna. Smettiamola di raccontarci che siamo un popolo di cuore: ogni mattina devo dribblare decine di questi figuri quando vado a lavorare. Smettiamola di giustificarla: è illegalità. E’ il primo cattivo esempio che diamo come città a chi la vede appena sceso dal treno”.

 venditori abusivi alla Stazione Centrale“Ma diventa inaccettabile – continua – quando, davanti a un diniego, questi figuri iniziano ad agitarsi, sbraitare. Inveire contro il malcapitato che magari ha iniziato una giornata storta e ha il sacrosanto diritto di non essere stufato. Qualche giorno fa, davanti a una risposta secca di un uomo che evidentemente non aveva bisogno di paia di fantasmini da indossare, un uomo sulla 40ina ha iniziato a insultarlo pesantemente. Provocandomi un dolore al cuore. Perché? Perché – conclude – dobbiamo subire queste prepotenze a prima mattina?”.

Road Tv Italia vi invita a continuare a inviare segnalazioni attraverso la nostra pagina Facebook ufficiale, così da poter dare sempre più voce al popolo napoletano di fronte a ingiustizie e illegalità che si è costretti a subire. Per urlare insieme che tutto ciò non è affatto una ulteriore tassa da dover pagare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *