De Magistris risponde a De Laurentiis: "Non siamo in un cinepanettone"

De Magistris risponde a De Laurentiis: “Non siamo in un cinepanettone”

Il sindaco De Magistris attacca il numero uno azzurro: “Se qualcuno si vuol sfilare dall’impegno preso non usi pretesti inutili. Noi rispettiamo i patti”

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ad Aurelio De Laurentiis. Il presidente della società azzurra aveva espresso questa mattina tutto il suo disappunto per i concerti organizzati al San Paolo e per i ritardi burocratici in merito al restyling dell’impianto sportivo.

 

De Magistris dalla difesa all’attacco: “Se qualcuno si vuol sfilare dall’impegno preso non usi pretesti inutili”

“Il presidente De Laurentiis sia franco e chiaro. Se qualcuno si vuole sfilare dall’impegno preso, non usi pretesti inutili. E, in riferimento alle parole usate dallo stesso numero uno del Napoli, che ha definito il primo cittadino uno “sbarbatello”, de Magistris ha proseguito. “Non voglio cadere in provocazioni rispetto al linguaggio, ai toni e ai contenuti utilizzati da De Laurentiis che forse, per un attimo, ha pensato di interpretare parte del prossimo film di Natale.

 

De Magistris ha confermato: “Il Comune è nelle condizioni di realizzare subito lo stadio”

De Magistris ha anche confermato come il Comune sia “nelle condizioni di realizzare subito lo stadio. Qui non siamo alla Filmauro, questa è la città di Napoli. Noi siamo persone oneste, che rispettano i patti, non ci fermiamo”. Infine, alla domanda se il Comune sia pronto o meno a riqualificare il San Paolo anche senza i finanziamenti del Napoli Calcio, de Magistris ha risposto “per ora mi fermo qui, devo capire se siamo davanti al film di Natale o se si tratta di argomentazioni serie.