Ztl a Pozzuoli: brucia la centralina per atto intimidatorio

Ztl a Pozzuoli: brucia la centralina per atto intimidatorio

Domani i varchi elettronici dovevano entrare in funzione in via sperimentale. Stanotte, invece, la centralina della ztl a Pozzuoli è stata sabotata

Da domani, lunedì 30 marzo, doveva essere attivato in via sperimentale il sistema di varchi elettronici a Pozzuoli per controllare la zona a traffico limitato al Corso Umberto I. Proprio la sera prima, però, la centralina della ztl è stata bruciata da ignoti. In due mesi, questa è la seconda volta che accade.

Brucia la centralina ztl a Pozzuoli: la rabbia del sindaco

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, non ha dubbi: è un atto intimidatorio e i carabinieri indagano. “Se pensano di farla franca sbagliano“, dichiara il sindaco di Pozzuoli, “Questo gesto ricattatorio è voluto da qualcuno che evidentemente ha interesse a sabotare il piano del Comune per regolamentare gli accessi, ridurre l’inquinamento nella zona e tutelare i residenti dalla sosta selvaggia e dal caos infernale. Non è la prima volta che accade. Non ci fanno paura le loro intimidazioni, andremo avanti più forti e convinti“.