Zoo di Napoli: gli animalisti vogliono la sua chiusura

Zoo di Napoli: gli animalisti vogliono la sua chiusura

Zoo di Napoli: gli animalisti chiedono la chiusura e la trasformazione in un Museo Zoo-antropologico. Domenica organizzata manifestazione a Fuorigrotta.

La Lav, Lega Anti Vivisezione, con Veg in Campania e altre associazioni, domenica 19 aprile alle ore 10 saranno nei pressi dello Zoo di Fuorigrotta in segno di protesta, chiedendo che vengano liberati gli animali, trasformando la struttura in un Museo Zoo-antropologico. I promotori della protesta sostengono che “lo Zoo di Napoli è stato fino ad oggi solo una struttura di esposizione di animali senza i parametri e criteri previsti per definirsi un giardino zoologico. L’obiettiva mancanza di spazi, strutture e arricchimenti ambientali rendono la struttura completamente inadeguata a soddisfare i bisogni etologici minimi degli animali”.

Zoo di Napoli – Liberate gli animali

Secondo la Lav, lo Zoo di Napoli non ha nulla di educativo e non possiede nemmeno una regolare licenza. Il responsabile della Lega Anti Vivisezione di Napoli, Vincenzo Esposito, chiede dunque un intervento immediato all’amministrazione, con un “piano di riconversione dello zoo a Museo Zoo-antropologico dove la tecnologia e l’innovazione raccontino al pubblico gli animali in libertà senza doverli detenere in una prigione”. “Cosa possono insegnare una tigre dietro le sbarre, un uccello in gabbia o un orso confinato in un fossato? Gli animali detenuti negli zoo sono solo fantasmi di loro stessi”, continua Esposito. La speranza è che il Comune appoggi il piano di riconversione della Zoo di Napoli, mentre la Lav si impegnerà ad identificare centri di recupero in Italia e all’estero dove poter ricollocare gli animali.