X Municipalità di Napoli: sommersa di nuovo dalla spazzatura

Carmine Schiano ha presieduto, questa mattina, la prima riunione della ricostituita Commissione Ambiente dove si sono affrontati i problemi d’ambiente per la X Municipalità di Napoli.

Questa mattina ha avuto luogo la prima riunione della ricostituita Commissione Ambiente dove si sono affrontati i problemi d’ambiente per la X Municipalità di Napoli, presieduta da Carmine Schiano. Da ormai due giorni Bagnoli e Fuorigrotta sono di nuovo sommerse dai rifiuti e a quanto pare i servizi per l’ambiente e l’igiene urbana sono in crisi.

 Perché i quartieri della X Municipalità sono in balia dell’immondizia?

Presente questa mattina all’incontro, tra gli altri, Lauria il capo area della intera zona occidentale della città che ha riassunto quali e quanti sono i problemi principali per quanto riguarda i servizi d’igiene urbana nell’area di Bagnoli e Fuorigrotta. Quest’ultima ospita, tra l’altro, molte strutture universitarie, fieristiche, sportive e di trasporto che impegnano molto i servizi di igiene in interventi straordinari togliendo, quindi, tempo e risorse al resto del quartiere. Il problema più grande resta lo spazzamento che non  ottiene le risorse umane necessarie: solo 17 operatori, infatti, si occupano delle zone in cui è diviso il territorio della X Municipalità (14 zone Bagnoli, 12 Agnano e 53 Fuorigrotta), poiché dei 151 addetti 124 si occupano della raccolta porta a porta della differenziata di Bagnoli e Posillipo oltre all’umido di Fuorigrotta, e tra i restanti 27 lavoratori 4 sono inabili al lavoro. Altro grande problema sono le attrezzature e i mezzi, tutti bisognosi di manutenzione che non c’è per mancanza di fondi.