Voragine a Pianura, questa mattina i primi rientri nelle case

Voragine a Pianura, questa mattina i primi rientri nelle case

Dopo i lavori di colmatura della voragine a Pianura, le famiglie tornano nelle loro abitazioni

La fine di un’incubo. Da questa mattina, i cittadini che a causa della voragine a Pianura, profonda 10 metri, in via Campanile, erano stati costretti ad abbandonare le proprie case, venendo ospitati nel Centro Polifunzionale di Soccavo, stanno rientrando nelle rispettive abitazioni.

 

Terminati i lavori della colmatura, saranno ripristinati a breve i sottoservizi

“Siamo stati trattati bene – dicono a il Mattino e siamo contenti del fatto che i lavori siano stati così rapidi”. Terminata la colmatura, nelle prossime ore saranno ripristinati i sottoservizi come acqua, luce e gas. “È stata una brutta esperienza ma siamo contenti che sia terminata. Aadesso ci auguriamo solo di riprendere al più presto le nostre vecchie abitudini mella speranza che eventi simoli non si ripetano più”.

Maurizio Lezzi, Presidente della IX Municipalità, esprime così la sua soddisfazione: “abbiamo fatto tutto in tempi record e siamo riusciti a garantire i rientri dei cittadini nella massima sicurezza. Ora provvederemo quanto prima a ripristinare tutti i servizi necessari alle necessità di tutti i giorni”.

Leggi anche Voragine di Pianura, cresce la paura per gli sciacalli e nascono finte collette / Voragine a Pianura, i geologi: “Serve una mappatura” / La voragine di Pianura arriva fino in Svizzera