Violenza nei treni a Napoli, Michela Rostan: "Serve l'utilizzo dei militari"

Violenza nei treni a Napoli, Michela Rostan: “Serve l’utilizzo dei militari”

La parlamentare Pd, componente della Commissione Giustizia della Camera, Michela Rostan è intervenuta sugli episodi di violenza nei treni di Napoli

La parlamentare Pd, componente della Commissione Giustizia della Camera, Michela Rostan è intervenuta sugli episodi di violenza nei treni e nelle stazioni della città di Napoli. “Per prevenire nuovi episodi di illegalità e violenza, diventati sempre più drammaticamente frequenti, chiederò ai ministri competenti di utilizzare i militari inviati a Napoli a presidio delle stazioni di metropolitana, Circumvesuviana e le altre principali linee ferrate metropolitane. A Roma questa misura, pensata in funzione antiterrorismo e già realizzata da mesi, sta fornendo buoni risultati anche in termini di deterrenza sulla criminalità comune”.

 

La violenza nei treni a Napoli una piaga da estirpare

“A Napoli – ha proseguito – si stanno vivendo una recrudescenza criminale e un aumento della violenza che vanno assolutamente fermati. Lo Stato, in tutte le sue articolazioni, deve essere più presente al fianco dei cittadini onesti e difendere i lavoratori delle società di trasporto pubblico che ogni giorno rischiano la propria incolumità. I violenti non possono e non devono averla vinta. Ho anche presentato un’interrogazione per sapere che fine abbiano fatto i 400 agenti e carabinieri di rinforzo a Napoli, più volte promessi e che non si sono ancora materializzati”.