Vigili aggrediti da baby gang: passanti aiutano a fuggire gli aggressori

Vigili aggrediti da baby gang: passanti aiutano a fuggire gli aggressori

Vigili aggrediti da baby gang mentre i passanti li aiutavano a scappare. E’ accaduto ieri sera a Giugliano. Il sindaco Poziello: “I violenti non vinceranno”

Vigili aggrediti da baby gang mentre i passanti li aiutano a fuggire. Una pattuglia di agenti della polizia municipale viene aggredita e alcune persone difendono gli aggressori, consentendo ai balordi di sfuggire. E’ quanto avvenuto ieri sera a Giugliano (Napoli), tra via Roma e Corso Campano. La baby gang avrebbe aggredito i vigili dopo aver ricevuto un rimprovero da parte degli agenti. Un episodio che il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, definisce gravissimo e che nel pomeriggio di oggi sarà oggetto di un vertice in prefettura.

Come riportato dall’Ansa, a Giugliano, oggi è in corso una vasta operazione di controllo della polizia municipale. “I violenti non vinceranno”, assicura Poziello.

 

Vigili aggrediti da baby gang: le parole del sindaco di Giugliano, Antonio Poziello

L’aggressione agli agenti della Polizia Locale di ieri è la conferma di quanto avevamo più volte segnalato, chiedendo una maggiore attenzione su alcune aree della città. Noi con la Polizia Municipale abbiamo fatto e stiamo facendo la nostra parte. Pur avendo a disposizione solo sei vigili per ciascun turno. Facendo uno sforzo enorme per prolungarne il servizio fino alle 22. Chiedendo agli agenti che sono di turno di mattina di rimontare nuovamente di sera, per garantire la presenza in quel centro storico altrimenti regno incontrastato di bande di balordi. Gli stessi balordi che ieri hanno aggredito i nostri agenti. Quegli agenti che le “brave persone” sempre pronte a criticarli non hanno aiutato, ma hanno intralciato e bloccato per far fuggire i “ragazzini“.

Abbiamo recuperato alcuni filmati – ha affermato Poziello -, stiamo visionando le telecamere, confrontando le foto. Le indagini sono affidate ai carabinieri e alla municipale, che faranno il loro dovere come sempre. Quello che mi ha scioccato, è però l’atteggiamento di quelle persone che amano definirsi per bene. Non gli emuli dei personaggi “gomorroidi”, ma le persone per bene per autodefinizione. Che dai filmati ho visto spintonare, trattenere, aggredire verbalmente i vigili urbani che stavano procedendo agli arresti. Persone che “per bene” non sono per niente. E che debbono cominciare ad avere maggiore rispetto e considerazione per le regole del vivere civile e per le divise. Anche e soprattutto quelle della Polizia Locale, che ogni giorno sono in strada per la loro tranquillità e quella dei loro figli“.