Videogioco che ti catapulta nel 79 d.C. "Pompeii: mala tempora currunt"

Videogioco che ti catapulta nel 79 d.C. “Pompeii: mala tempora currunt”

Dalla mente di Michele Boccia nasce ‘Pompeii: mala tempora currunt’, videogioco per iPhone e iPad che ti proietta nell’anno 79 d.C.

Il videogioco è stato realizzato dalla start up Imago M, da un’idea partorita da Michele Boccia e si intitola “Pompeii: mala tempora currunt”. Si tratta di una rivisitazione di un noto gioco degli anni ’90, il quale ebbe un notevole successo. Il gioco vi proietterà nel lontano 79 d.C., anno in cui ci fu la disastrosa eruzione del Vesuvio, che spazzò via un’intera popolazione, quella di Pompei appunto. Il vostro compito non sarà però salvare la città dall’imminente disastro, bensì vestirete i panni di Annius, un agente segreto al servizio dell’Imperatore, che dovrà indagare sulla morte dell’amico Lentulo, deceduto per le continue e altrettanto misteriose rivolte della popolazione. Una vera e propria Spy Story.

Pompeii: mala tempora currunt è disponibile sull’App Store

Il gioco è disponibile su App Store ed è ottimizzato per iPad e iPhone. L’interfaccia è in touch e completamente in latino. I dialoghi sono in italiano ed inglese, mentre per la musica sono stati usati 15 brani, tutti originali. Le ambientazioni principali sono 4: la città di Pompei, i boschi circostanti, il “regno dei morti” e le caverne ribollenti del Vesuvio. Per progredire nelle indagini, l’utente dovrà risolvere alcuni enigmi che comportano una discreta conoscenza del latino e della storia di Roma.

Annius a Paestum

Grazie al successo ottenuto con ‘Pompeii: mala tempora currunt’, già in vetta alle classifiche di download in Stati Uniti e Canada, Michele Boccia ha già preannunciato che presto sarà disponibile un sequel, dove Annius sarà costretto ad indagare sul mistero della tomba del Tuttofare, a Paestum. Vi ricordiamo infine che presto ‘Pompeii: mala tempora currunt’ sarà disponibile anche per Android e Windows Phone.