Vaccino Covid Napoli, smascherati 41 infiltrati

Tra loro un noto avvocato amministrativista riconosciuto e cacciato da Ciro Verdoliva, direttore generale della Asl

In tre giorni sono 6.640 i vaccinati. In fila però vi erano anche diversi «infiltrati», come raccontano i colleghi de Il Mattino. In 41 sono stati smascherati, tra loro un noto avvocato amministrativista riconosciuto e cacciato dal manager Ciro Verdoliva.

Il direttore generale della Asl ha raccontato ai colleghi della carta stampata che «Mi ha dato tre risposte fasulle, prima che gli dicessi che l’avevo riconosciuto. Poi, hanno visto tutti come l’ho cacciato: così qualcuno si rende conto che non deve venire a farmi fesso».

«C’è chi ha mandato mogli, fidanzate e figli, indicandoli come collaboratori dell’ambulatorio: ma, senza contratto, non li abbiamo fatti passare», spiega invece al Mattino Fulvio Pavone, responsabile dei servizi informatici. «Ci hanno provato e hanno insistito. Strappato il foglio, li abbiamo fatti accompagnare alla porta», ha aggiunto poi Verdoliva. «Rifiutarlo a persone fragili è stato invece un dispiacere», conclude il manager.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *