Università Suor Orsola Benincasa: da quest’anno, l’insegnamento sulla Legislazione Antimafia, affidato a Raffaele Cantone

Al Suor Orsola l’unico corso di laurea in Giurisprudenza a numero programmato del Mezzogiorno (aperto soltanto a 150 studenti).

 

Magistrati, notai ed illustri giuristi nel corpo docenti per un’offerta formativa fortemente votata all’inserimento professionale.

 

Da quest’anno la novità di un insegnamento sulla Legislazione Antimafia affidato a Raffaele Cantone.

 

 

Scade l’11 Settembre il termine per le iscrizioni al test d’ingresso

Diventa amico di Road Tv Italia su Facebook
Clicca mi piace sulla Pagina di FB  Canale YOUTUBE

 

 

 

Comunicato Stampa

Internazionalizzazione degli studi, attenzione alle metodologie informatiche e un rapporto sempre più stretto con il mondo delle professioni e le pratiche professionali. Sono questi gli ingredienti della rinnovata offerta formativa del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa, l’unico del Mezzogiorno a numero programmato, aperto esclusivamente a 150 studenti (la scadenza del termine per le iscrizioni al test d’ingresso è fissata all’11 Settembre).

 

“Il numero programmato di studenti – spiega Vincenzo Omaggio, Preside della Facoltà di Giurisprudenza – consente un rapporto diretto e virtuoso tra docenti ed allievi, garantisce la frequenza delle lezioni,  permette di mettere a punto una didattica innovativa, nella quale accanto alla classica lezione si dà un ampio spazio allo studio dei casi concreti e alle simulazioni di processo, allo scopo di offrire un saggio del lavoro concreto di un giurista”.

 

Benefici che, come evidenzia il Preside Omaggio “si riflettono non solo sulla didattica ma anche sui dati di placement, che in questi anni hanno riportato risultati lusinghieri, grazie al lavoro dell’Ufficio di Job Placement, al rapporto con gli ordini professionali, con gli studi legali, le istituzioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali e ad un percorso formativo professionalizzante”.

 

La Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola ha scelto, infatti, da tempo di affiancare ai tradizionali insegnamenti alcune attività laboratoriali affidate ad esperti e a esponenti del mondo delle professioni. Da anni il magistrato Giovanni Russo tiene corsi di Metodologie informatiche per giuristi e coordina un servizio di assistenza agli studenti per le ricerche normative e giurisprudenziali via web (Argentweb).

Da quest’anno il giudice Sergio Zeuli del TAR Campania e il notaio Stefano Cimmino, Presidente della Fondazione Casale, avvieranno un corso di lezioni di Tecnica di redazione degli atti giuridici, con l’obiettivo di mostrare concretamente agli studenti come si redige un atto o un testamento o un contratto e il giudice Raffaele Cantone terrà un insegnamento dedicato aiProfili sostanziali e processuali della legislazione antimafia.

 

“Quest’ultima idea – spiega il Preside Omaggio – è nata al Suor Orsola qualche mese fa dopo un incontro di Cantone con gli studenti sulla scelta del diritto e sulla vocazione alle professioni forensi. Mi è molto piaciuto lo spirito della proposta: a partire dalla sua esperienza di magistrato nelle grandi inchieste contro la camorra, Cantone ha sentito l’esigenza di una riflessione e di un approfondimento in sede scientifica sui profili giuridici di una legislazione complessa e problematica ed il suo impegno potrà avere un impatto e un effetto stimolante  sulla comunità didattica dei docenti e degli studenti della Facoltà, ma anche sull’intera comunità  cittadina a cui sono rivolte molte delle nostre iniziative culturali in ambito giuridico. L’inserimento del corso di Cantone  rappresenta un felice esempio di quella che è una delle caratteristiche principali del “fare università al Suor Orsola: l’osmosi tra la dimensione accademica e quella professionale, in un campo così importante e delicato anche sotto il profilo sociale e politico”.

Il Suor Orsola sarà, dunque, il primo ateneo italiano ad avere uno specifico insegnamento dedicato alla legislazione antimafia. “Credo si tratti di una scelta di grande valore simbolico per il nostro territorio” sottolinea Raffaele Cantone, per anni pubblico ministero presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, dove si è occupato delle indagini sul clan camorristico dei Casalesi, riuscendo ad ottenere la condanna all’ergastolo dei più importanti capi di quel gruppo fra cui Francesco Schiavone, detto Sandokan, Francesco Bidognetti, Walter Schiavone, Augusto La Torre, Mario Esposito e numerosi altri.

“Un valore simbolico ma anche e soprattutto sostanziale – evidenzia Cantone – perché è di fondamentale importanza per i giovani giuristi la conoscenza specifica di una normativa che, pur essendo oggetto di applicazione ormai quotidiana nei tribunali non soltanto meridionali, non sempre è stata oggetto di uno studio adeguato ed approfondito e che soprattutto non si è mai provato, se non di rado, a leggere con una visione sistematica e di insieme. Per quanto mi riguarda sono entusiasta della possibilità datami dalla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola Benincasa  di poter approfondire una materia a me cara come la disciplina penale della legislazione antimafia, anche attraverso il confronto con l’insegnamento universitario ed il rapporto con gli studenti ed è una sfida che proverò a raccogliere, consapevole che il contrasto alle mafie richiede un approccio altamente professionale da parte di tutti gli operatori che non può non cominciare proprio dal momento degli studi universitari”.

 

 

 

 

Iscrizioni ed immatricolazioni online e il “premio” della detrazione del costo sostenuto per la partecipazione al test già dalla prima rata delle tasse per l’immatricolazione

Così come per ogni corso di laurea a numero programmato del Suor Orsola anche per il corso di laurea in Giurisprudenza tutte le domande di ammissione al test d’ingresso, possono essere presentate online (www.unisob.na.it).

 

E c’è una grande novità. Al Suor Orsola da quest’anno tutti gli studenti che supereranno il test d’ingresso verranno premiati con la possibilità di detrarre già dalla prima rata delle tasse per l’immatricolazione il costo sostenuto per la partecipazione al test.

 

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Ufficio Stampa e Comunicazione
Dott. Roberto Conte
Tel-Fax 081-2522347
Cell. 380-7123104
Mail: ufficiostampa@unisob.na.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *