Una strada per Simonetta Lamberti.

L’ARCOBALENO DI SIMONETTA – A trent’anni dall’omicidio di Simonetta Lamberti, avvenuta il 29 maggio 1982, la città di Marano intitolerà una strada alla piccola vittima innocente di camorra.
La cerimonia di inaugurazione, sarà preceduta da un incontro-dibattito tra gli alunni della Scuola Media Socrate, dell’Istituto “Carlo Levi”, dell’Istituto “Segrè” di Marano, di alcune scuole di Gragnano ed alcuni esponenti della società civile, impegnati nel contrasto alle mafie, come Don Luigi Ciotti (Presidente Nazionale di Libera); Salvatore Borsellino (fautore del Movimento “Agende Rosse”); i magistrati: Raffaele Cantone, Federico Cafiero de Raho, Franco Roberti, Rosario Cantelmo, Giandomenico Lepore; i giornalisti: Giuseppe Crimaldi ed Aldo Pecora. Presenti la madre di Simonetta, Angela Procaccini; la sorella di Simonetta, Serena Lamberti, organizzatrice e coordinatrice dell’evento; il Commissario Prefettizio per il Comune di Marano di Napoli, Gabriella Tramonti; Diego Bouchè, direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regione Campania.

Si deve a Serena Lamberti, la realizzazione di questo evento. Ai nostri microfoni, ha spiegato, in una battuta: “Ho voluto che la manifestazione si svolgesse in una scuola, affinchè questo trentennale fosse un’occasione per ricordare la vita di mia sorella, e non la morte. Chi, meglio dei più giovani, è stato in grado di recepire il mio dolore e allo stesso tempo di offrirmi quel sostegno necessario ad affrontare il quotidiano? La speranza è che il sorriso di Simonetta, bambina che resterà per sempre undicenne, possa irradiare tutti i ragazzi, nell’animo come nella mente, e guidarne le azioni, affinchè continuino la propria esistenza lontano dalle mafie e dalla violenza”.

RoadTv Italia, documenterà l’intera cerimonia.
Appuntamento lunedì 28 maggio, alle 9.30, a Marano (Na), presso l’Auditorium Sala Consiliare – Istituto Pluricomprensivo “Socrate” (via Giovanni Falcone 103)

Emanuele La Veglia

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *