Un nuovo percorso all'Orto Botanico dedicato ai non vedenti

Un nuovo percorso all’Orto Botanico dedicato ai non vedenti

L’Orto Botanico ha realizzato un percorso per non vedenti, parte del progetto “Napoli tra le mani” che ha come obiettivo la fruibilità della cultura.

L’Orto Botanico di Napoli ha realizzato uno speciale percorso per non vedenti.

L’esposizione si situa nell’ambito del progetto “Napoli tra le mani”, che ha come obiettivo la parità dei diritti, per ogni cittadino, nella fruibilità della cultura e che unisce moltissimi centri culturali della città di Napoli.

Gli elementi del percorso all’Orto Botanico

L’Orto Botanico ha sviluppato un itinerario dedicato ai non vedenti, rendendo fruibile la bellezza del luogo attraverso odori e forme.

Il percorso  si sviluppa in parte all’interno di un edificio, lo “Chalet”, e in parte nell’area circostante.

Nello Chalet sono disposte diverse teche, utilizzate per l’esposizione di alcune parti di piante, il compartimento superiore di ciascuna teca è dotato di un foro attraverso il quale il visitatore può toccare gli organi vegetali contenuti in una specifica teca. Su una superficie posta al lato del foro un testo in caratteri braille consente di ottenere informazioni generali sul vegetale di riferimento. Ci sono poi dei pannelli, che hanno quattro tappi in sughero che nascondono degli odori, su ogni tappo una dicitura in braille.

Nella parte esterna allo Chalet, un corrimano dotato di apposite incisioni segnala la presenza di piante, conducendo l’utente.

Sulla “vaseria”,una struttura in muratura, è presente una selezione di specie facilmente percepibili con l’uso del tatto o dell’olfatto, come la melissa e l’assenzio. L’esposizione è completata da alcuni esemplari di rose rampicanti senza spine, e da piante di bosso sagomate in forme geometriche semplici.