Un papa a Scampia dopo 25 anni

Un altro papa visita Scampia dopo 25 anni

Un altro papa visita Scampia dopo 25 anni: già Giovanni Paolo II era venuto nel quartiere napoletano esortando i napoletani a non arrendersi mai al male

Un altro papa visita Scampia dopo 25 anni – Grandi emozioni per l’arrivo di Papa Francesco a Napoli, che ha iniziato la sua visita pastorale a Scampia, il quartiere di Napoli famoso solo per la camorra e per il commercio di droga e non per le tante straordinarie iniziative sociali ideate e realizzate dai suoi abitanti. Ma Papa Francesco era stato preceduto da un altro papa, Giovanni Paolo II, che venne in questo quartiere il 10 novembre del 1990. Ed in ricordo della sua visita e, per celebrarne la memoria, qualche anno fa è nato addirittura un gruppo su facebook, che si batte affinché la Piazza di Scampia sia chiamata: “Piazza Giovanni Paolo II”.

Due papi coraggiosi

Venticinque anni fa il papa polacco pronunciò un discorso memorabile, intenso quanto quello di ieri di Papa Francesco: “Non arrendetevi al male, mai“, fu l’appello accorato, ma fiero che il pontefice polacco rivolse allora ai cittadini di Scampia. “La corruzione puzza” e “Non lasciatevi rubare la speranza“, sono le frasi forti pronunciate da Francesco il 21 marzo 2015.

25 anni dopo: cosa è cambiato?

Se dopo 25 anni un papa deve tornare a Scampia e dire le stesse cose del suo predecessore e nel frattempo è passato un quarto di secolo, è difficile non lasciarsi andare al pessimismo. Quanto tempo, quante risorse, quante possibilità sono andate sprecate per ridare dignità a questo quartiere e a questa città… Ma, per fortuna, le vibranti parole di Giovanni Paolo e di Francesco, ci danno coraggio e speranza e lo continuano a dare ai tanti cittadini che in questi anni non sono rimasti a guardare o a lamentarsi, ma hanno fatto qualcosa per reagire e per regalare a Scampia e a Napoli un futuro migliore…

 

Un altro papa visita Scampia dopo 25 anni
papa a scampia