Turista francese aggredito a Napoli

Turista francese aggredito nel tentativo di sedare una rissa tra un ambulante e dei ragazzini nel centro storico di Napoli. Si becca un pugno in faccia

Turista francese aggredito nel tentativo di sedare una rissa.

Ieri un trentenne turista francese è rimasto ferito nel tentativo di sedare una lite tra un ambulante e un gruppo di ragazzini nel centro storico di Napoli. E’ stato medicato al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini con una prognosi di 30 giorni.

Turista francese aggredito, un minorenne gli rompe il naso

Era intervenuto per aiutare dei ragazzini ma uno di questi lo colpisce violentemente al naso. Non tornerà a casa con un buon ricordo della città il turista francese aggredito  il giorno di Santo Stefano nel corso di una rissa nel centro storico. L’episodio è avvenuto verso le 21.30, quando il turista nel mentre stava passeggiando con la moglie si è imbattuto in una accesa lite tra un gruppo di ragazzini ed un ambulante.

Nel tentativo di calmare gli animi e forse di difendere gli stessi ragazzi che credeva in pericolo, il francese è intervenuto ma uno dei minori coinvolti gli ha sferrato un pugno in pieno volto. Il turista ferito e visibilmente scosso dopo il colpo al viso si è recato immediatamente al vicino ospedale Vecchio Pellegrini per essere soccorso, dove i medici del pronto soccorso gli hanno riscontrato una frattura del setto nasale.

Povero turista che sarà sicuramente colpito dalla bellezza della città, che ha attirato tantissimi turisti in città da ogni parte del mondo, e non solo. Una considerazione va fatta però sul comportamento da tenere in viaggio da parte dei turisti, siano essi napoletani che vanno all’estero che stranieri che vengono a Napoli. Limitatevi a visitare musei, siti archeologici e chiese, nonché paesaggi e ristoranti, strade e vicoli, negozi e metropolitane tra le più belle al mondo, ma non cercate di entrare nelle discussioni degli autoctoni potrebbe essere pericoloso, molto cortese e gentile ma anche molto, ma molto pericoloso.

Merci touriste français… mais la prochaine fois occupes-toi de tes affaires. Je te le dit comme si j’étais ton frère.