Truffa pensionata: in manette 28enne di Napoli

Truffa pensionata fingendo di consegnarle un computer, mentre nel “pacco” c’era una bilancia. I carabinieri però lo arrestano

Truffa una pensionata fingendo di consegnarle un computer, mentre nel “pacco” c’era una bilancia. I carabinieri però lo arrestano. Tutto comincia con la telefonata di una malfattrice a casa di una pensionata 82enne. Fingendo di essere la figlia le annuncia che di li a poco arriverà un “corriere” per recapitarle un computer. Poco dopo un 28enne di Napoli già noto alle forze dell’ordine, Francesco Carillo, giunge a casa della signora e l’inganno gli riesce.

 

Truffa pensionata: si cerca la complice

Si fa pagare il “pacco” con 300 euro in contanti, ma non bastano: la donna salda la differenza con oggetti di valore, ossia preziosi per 3.000 euro. Carillo consegna la scatola e sparisce. La donna scopre poco dopo che il pacco contiene un pesapersone del valore di pochi euro. Scatta l’allarme: i carabinieri di Giugliano in Campania poco dopo riescono a individuare l’uomo. Il denaro e i preziosi truffati, che vengono restituiti alla signora. Proseguono le indagini per identificare la complice.