Truffa Inps: indagato il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone

Truffa Inps: indagato il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone

Maxi Truffa Inps, indagato anche il sindaco di Pagani Salvatore Bottone. Abitazione e ufficio perquisiti dalle forze dell’ordine.

Tra gli indagati nell’inchiesta Mastrolindo c’è dunque anche il nome del sindaco di Pagani, Salvatore Bottone. Nella mattinata di ieri, infatti, i carabinieri della sezione di polizia giudiziaria, hanno perquisito l’abitazione del sindaco, nonché funzionario dell’Inps di Nocera Inferiore. In totale oltre una decina sono state le perquisizioni domiciliari fatte dalle forze dell’ordine in giornata, svelando numerosi retroscena su tale mega truffa Inps. Tra gli indagati ci sarebbero anche i nomi di funzionari in pensione e amministratori di Pagani

Truffa Inps – Maxi inchiesta Mastrolindo

Grazie alle indagini coordinate dal pm Roberto Lenza, oltre nove mila false assunzioni sono state scoperte negli ultimi tre anni. In più l’operazione avrebbe portato alla luce anche un giro di false indennità di disoccupazione e malattia nelle ditte di pulizia del paganese. L’inchiesta sulla mega truffa Inps risale al 2013, anno cui in tutta la provincia di Salerno, furono effettuate numerose perquisizioni tra Nocera Inferiore, Angri, Pagani e Sant’Egidio del Monte Albino. E in due anni, grazie all’operazione denominata Mastrolindo, sono stati effettuati già oltre 15 arresti domiciliari, accusati di truffa ai danni dello Stato e di falso.