Trova portafogli con 600 euro: invece di intascarli inizia la “caccia” al proprietario

Un’altra bella storia di grande civismo: protagonista una 23enne napoletana, Ludovica. “Non ho mai pensato di tenermi quei soldi, potevano essere frutto di grandi sacrifici”

Che cosa faremmo se ci capitasse di trovare un portafogli smarrito con dentro ben 600 euro? Probabilmente, ammettiamolo, molti di noi li intascherebbero. Una scelta comprensibile, visti i tempi, anche se poco nobile. Una scelta che però non è stata quella di Ludovica, 23enne napoletana in vacanza a Forio d’Ischia che, passeggiando tranquillamente in strada, è “inciampata” in un portafogli rigonfio, con all’interno la strabiliante somma di 600 euro e nessun documento. E cosa fa Ludovica? Invece di prendere il denaro e gettare via il portafogli, si mette alla ricerca del proprietario. Ricerca complicata dal fatto che all’interno del borsello non ci fosse alcun documento identificativo, nulla che permettesse di risalire all’identità del suo distratto possessore.

Quanti di noi avrebbero agito allo stesso modo?

Ludovica però non si arrende. Anzi, si mette subito all’opera, spargendo la voce in spiaggia, nei bar affacciati sulla baia di San Francesco, tra le vie del litorale ovest dell’isola di Ischia. Ci impiega un giorno, ma alla fine ce la fa: dopo tante ricerche, il mattino dopo riesce a rintracciare il proprietario del portafogli, un 24enne disperato per aver smarrito quelli che probabilmente erano tutti i suoi risparmi. Ed è proprio quello che ha pensato Ludovica, che a Napolitoday ha dichiarato: “Non sono stata tentata neppure per un momento di tenermi i soldi. Se l’avessi perso io ci sarei rimasta male, e poi quei soldi potevano essere frutto di un anno di sacrifici”. Dopo il caso di Sofia, che commosse l’opinione pubblica con il suo gesto di grande civismo (LEGGI), ancora un bell’esempio di altruismo e senso civico da parte della gioventù napoletana.