Troppo Real per il Napoli. Insigne illude gli azzurri poi il tris merengues

Il Real Madrid ha battuto il Napoli per 3-1 (rete di Insigne) nell’andata del confronto valido per gli ottavi di finale di Champions, giocata al Bernabeu

Il Real Madrid ha battuto il Napoli per 3-1 nella partita di andata del confronto valido per gli ottavi di finale di Champions League, giocata al Santiago Bernabeu. Ospiti in vantaggio all’8′ pt con un bel gol di Lorenzo Insigne, poi per il Real sono andati a segno Benzema (18′ pt), Kroos (4′ st) e Casemiro (9′ st). Il match di ritorno è in programma allo stadio San Paolo il 7 marzo.

E pensare che l’inizio era stato da sogno per i tifosi azzurri che nell’impianto madrileno hanno fatto sentire tutto il loro calore alla squadra, quando lo scugnizzo di Frattamaggiore, migliore in campo per i suoi, ha trasformato di bravura e furbizia in rete la prima occasione avuta dai partenopei, battendo Navas in uscita con un tiro dalla trequarti velenosissimo. Purtroppo, però, la forza del Real Madrid era ed è tale da non consentire ai ragazzi di Zidane di demoralizzarsi, tanto che, solo 10′ dopo ci ha pensato l’attaccante della nazionale francese a portare la gara sul 1-1. Risultato sul quale le due compagini sono andate al riposo, nonostante alcune occasioni sprecate dallo stesso Benzema e da Ronaldo.

Nella ripresa, pronti via, al Real bastano nove minuti per mandare al tappeto il Napoli ribaltando la partita. Ci pensano Kroos e Casemiro a siglare un 3-1 che obbligherà gli azzurri al ritorno a dover vincere con due gol di scarto senza subire segnature. Obiettivo non facile, ma per nulla impossibile. Magari proprio ripartendo da un risultato che non è per nulla da accogliere in maniera negativa e che tiene ancora in piedi il doppio confronto. Basti pensare a cosa è accaduto in casa del Bayern, dove i bavaresi questa sera hanno liquidato l’Arsenal con un netto 5-1 che ha già chiusi i giochi all’andata. Cosa che, invece, al Bernabeu non è accaduta. Ed è proprio da ciò che il Napoli può e deve ripartire in campionato.