circumvesuviana

Tre anni per il macchinista della Circumvesuviana deragliata il 6 agosto 2010

Disastro Circumvesuviana: confermati per il macchinista Giancarlo Naso i reati di disastro ferroviario e omicidio plurimo colposo.

Sono passati quasi sei anni da quel maledetto 6 agosto 2010, dove persero la vita 2 persone e altro 58 rimasero ferite. Dopo sei anni è arrivata anche la sentenza per Giancarlo Naso, macchinista della Circumvesuviana e di quel convoglio, diretto al Centro Direzionale, che deragliò. Confermati i reati di disastro ferroviario e omicidio plurimo colposo. Per lui tre anni di reclusione. Il pm ne aveva chiesti otto.

Vittime disastro Circumvesuviana

Giuseppe Marotta, anni 71; Giorgio Cautiero, anni 47.