Trasporto pubblico a Napoli, Moxedano: “Umiltà da parte del sindaco nel riconoscerne il fallimento”

La situazione del trasporto pubblico a Napoli peggiora di giorno in giorno. Ogni mattina migliaia di napoletani sono costretti a fare i conti con autobus che non passano, rimanendo ore alle fermate; treni della metro che si fanno attendere per diversi minuti, con il prolungamento dell’attesa alle stazioni anche di 15 o 20 minuti; funicolari che funzionano a singhiozzo, che spesso si fermano per questo o quell’altro guasto“. Così il consigliere regionale IDV, Francesco Moxedano vice presidente della commissione trasporti, in merito alla situazione in cui versa l’Anm, con tagli alle corse di metropolitana e funicolari.

 

Trasporto pubblico: “Bus che cadono a pezzi, vagoni della metro come carri bestiame”

Per non parlare delle condizioni di viaggio dei cittadini e turisti – ha aggiunto – che usufruiscono del trasporto pubblico cittadino, ci sono bus vecchi che cadono a pezzi, i vagoni della metro, nelle ore di punta, che diventano veri e propri “carri bestiame” per il sovraffollamento. Tutto questo mi viene segnalato da decine di utenti ogni giorno. Insomma una situazione insostenibile che sta diventando sempre più drammatica, intanto servirebbe un pizzico di umiltà da parte del sindaco di Napoli nel riconoscere il declino e il fallimento del trasporto pubblico locale per correre ai ripari. Mi auguro, inoltre che la Regione non sottovaluti questa questione e valuti, in tempo, la possibilità di porre in atto interventi volti a rendere il trasporto pubblico regionale efficiente su tutto il territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *