Tram a Napoli, non c’è la sabbia per i freni: le vetture restano in deposito

Trasporto pubblico in ginocchio: i tram a Napoli oggi non hanno prestato servizio. La causa? L’Anm non ha più la sabbia necessaria per far funzionare il sistema frenante

Ancora una giornata nera per il trasporto pubblico partenopeo. I tram a Napoli sono rimasti in deposito questa mattina a causa di un problema “tecnico”: la mancanza di sabbia che serve a far funzionare il sistema frenante. A far scattare la denuncia la Faisa Cisal, il sindacato degli autoferrotranvieri, che spiega: “da settimane è stata fatta la richiesta della sabbia, ma l’ordine non è mai partito”. Per cui i tram Sirio, gioielli tecnologici dell’AnsaldoBreda, questa mattina non hanno potuto svolgere il loro consueto servizio, e sono rimasti rinchiusi nel deposito di San Giovanni a Teduccio.

L’Anm ha cercato di arginare il disagio istituendo un servizio provvisorio e sostitutivo di bus navetta, per coprire i collegamenti sulla tratta Stadera-Porto e San Giovanni Porto, ma i disagi per i passeggeri si sono in ogni caso fatti sentire.