Tragedia a Napoli, poliziotto 37enne muore per sventare un furto in banca

L’agente era in vettura di servizio con collega ferito lievemente.

Un poliziotto di 37 anni è morto, la scorsa notte a Napoli, perché travolto, a bordo di un’auto di servizio, da una vettura che procedeva contromano in calata Capodichino. Il collega che era con lui ha riportato solo lievi ferite. La pattuglia del Commissariato Secondigliano era stata allertata per un tentato furto alla filiale della Credit Agricole in via Abate Minichini. I rapinatori stavano fuggendo percorrendo calata Capodichino in senso vietato di marcia quando hanno travolto l’auto della polizia. Nell’impatto l’agente, napoletano, ha perso la vita mentre il collega è stato medicato sul posto dai sanitari del 118. Arrestati i due rapinatori che risiedono nel campo rom di Giugliano in Campania.

L’auto della polizia è stata completamente distrutta: accartocciato il cofano e frantumato il parabrezza. L’agente che ha perso la vita era alla guida della vettura, è stato trasportato in ospedale da un’ambulanza giunta in calata Capodichino, ma è stato inutile. Danneggiata anche l’auto dei rapinatori, che avevano tentato di rubare la filiale della Credit Agricole di via abate Minichini alle spalle di piazza Carlo III, che procedeva contromano. Violentissimo l’impatto in una strada completamente deserta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *