Tragedia all’istituto Denza: il preside cade dalla finestra e muore. Si sospetta il suicidio

A trovare il corpo sono stati i sacerdoti del convitto, poco prima dell’arrivo degli studenti che dovevano sostenere l’esame. Si esclude la caduta accidentale

“Il rettore era da tempo molto turbato”. Il medico dell’istituto ha commentato così la tragedia che questa mattina ha colpito i frati e gli studenti dell’istituto Denza di Posillipo. Padre Dante Troia, 82 anni, è stato trovato senza vita nel cortile dell’istituto, dopo un volo dalla finestra della sua camera da letto al quarto piano.

A preoccupare il rettore l’eventualità di un trasferimento: non voleva lasciare il Denza

A rinvenire il corpo è stato un frate del convitto poco prima dell’arrivo degli studenti che dovevano sostenere l’esame. Si esclude l’ipotesi di una caduta accidentale. “È praticamente impossibile” avrebbe commentato il medico dell’istituto. Il corpo per ora non è stato rimosso, e rimane a disposizione del magistrato che accerterà la dinamica dell’incidente: ma si profila sempre più concretamente l’ipotesi del suicidio. Un’ipotesi confermata anche dagli altri sacerdoti: a quanto pare padre Troia era preoccupato per un possibile trasferimento. Una eventualità, quella di lasciare il Denza, che “non lo faceva stare tranquillo”, e che potrebbe essere la motivazione alla base del drastico gesto.