Totò et la France, al Grenoble due serate in onore del Principe della risata a 48 anni dalla sua morte

In occasione del 48° anniversario della sua morte, l’istituto, in collaborazione con l’Associazione Piazza Totò, presenta il festival ‘Totò et la France’.

“Totò et la France” è il titolo del festival che si terrà al Grenoble di via Crispi a Napoli, martedì 14 (dalle ore 18) e mercoledì 15 aprile (dalle ore 16),in occasione del 48esimo anniversario della morte dell’indimenticato Principe Antonio de Curtis.

Durante il festival ‘Totò et la France’, proiettati quattro film del Principe della risata in tema con la Francia

Totò ha incontrato più volte la Francia durante la sua lunga carriera. Con lo storico del cinema, Augusto Sainati, specialista del cinema francese, l’Istituto francese invita a scoprire (nella versione italiana) i film in cui ha incrociato autori (Christian-Jaque), attori (Fernandel, Louis De Funès) e temi francesi.

La legge è legge (1958) è stato girato dal famoso cineasta Christian-Jaque (1904-1994), prestigioso regista per Brigitte Bardot e Martine Carol. E’ anche lo sceneggiatore del film, che contrappone due amici d’infanzia, il doganiere francese Pastorelli (Fernandel) ed il contrabbandiere La Paglia (Totò). La musica fu data a Nino Rota. Il paese di Venafro nel Molise, fu scelto per presentare Assola (teoricamente ala frontiera italo-francese).

I due orfanelli (1947) riprende un emblematico dramma del teatro francese (1874), il cui successo si prolungherà fino al romanzo seriale, poi all’opera ed al cinema. Gli autori, Adolphe d’Ennery e Eugene Cormon, hanno creato una storia melodrammatica a rimbalzo, che ispirò 15 adattamenti cinematografici, di cui quattro in Italia (Riccardo Freda, Giacomo Gentilomo e Carmine Gallone). Mario Mattoli offrì ad Antonio De Curtis, fino a quel momento attore di teatro, il suo primo grande successo al cinema.

Totò a Parigi (1958) mette a confronto De Curtis con il grande attore francese Fernand Grevey, e se il film fu accolto male, la performance dell’attore fu molto apprezzata, soprattutto per la sua interpretazione della lingua francese. S’intravede anche il cantante Philippe Clay, nelle vesti di maggiordomo…

Totò, Eva e il pennello proibito (1959) confronta Totò a Louis de Funès, esperto di Goya, in un film mai distribuito in Francia. De Funès fece un processo, non accettando che Totò fosse relegato in secondo piano sul manifesto. Il film quindi uscì in DVD in Francia solo nel 2005, per dare a Totò ciò che è a Totò…

Ecco il programma completo del festival ‘Totò et la France’

Martedì 14 aprile
ore 18.00 – Saluti di M. Christian Thimonier – Console generale
ore 18.15 – Presentazione della manifestazione – Prof. Augusto Sainati –
ore 18.30 – Proiezione « La legge è legge » -103’
Dibattito con il pubblico – Prof. Augusto Sainati
Conduttore: Dott. Mario Incarnato

Mercoledì 15 aprile
ore 16.00 – Presentazione del Prof. Augusto Sainati
a seguire « I due orfanelli » – 90’
ore 18.00 – “Totò, Eva e il pennello proibito” – 104’
ore 20.00 – “Totò a Parigi” – 110’
Interventi del pubblico