Tornano i rapinatori di fedi a Napoli, arrestati grazie a un poliziotto in borghese

L’agente era libero dal servizio quando ha visto i tre sospetti in possesso di una pistola. Grazie al suo tempestivo intervento sono scattati due arresti

Quello del poliziotto, si sa, è un mestiere che si fa per passione e che non conosce tregua. Un’affermazione che non vale forse per tutti, ma che sicuramente corrisponde a verità per l’agente del Commissariato di Montecalvario che ieri sera ha permesso di assicurare alla giustizia due rapinatori di fedi nuziali.

L’alt del poliziotto in borghese

L’agente era in borghese, libero dal servizio, quando ha notato due scooter con a bordo tre ragazzi che percorrevano lentamente via Nuova San Rocco,  affiancandosi alle auto incolonnate nel traffico per scrutare all’interno. Il loro atteggiamento guardingo ha insospettito il poliziotto, che poco dopo ha notato che uno dei tre uomini, seduto sul retro di uno dei due scooter, nascondeva una pistola dietro alle spalle del compagno che guidava il motociclo. Immediatamente l’agente è intervenuto, identificandosi come poliziotto e intimando ai tre di fermarsi.

La tentata fuga e l’arresto

Invano i rapinatori hanno tentato la fuga invertendo la marcia: allertati grazie alla chiamata del poliziotto in borghese, gli agenti del commissariato di Scampia hanno intercettato due dei tre rapinatori poco dopo, nei pressi di via Mianella, dove erano saliti a bordo di un’automobile nel tentativo di fuggire. Le perquisizioni hanno permesso di recuperare la refurtiva: tre fedi nuziali di cui una era stata nascosta da uno dei rapinatori in una scarpa, e che era stata appena sottratta a un automobilista proprio in via San Rocco.

Denunciato anche il terzo uomo

Il terzo uomo, un complice 22enne che viaggiava a bordo del secondo scooter, è riuscito a fuggire, ma è stato identificato e denunciato in stato di libertà per ricettazione, in concorso di colpa con gli altri due malviventi arrestati.