Torna la grande Giostra coi cavalieri di Napoli

Torna la grande Giostra coi cavalieri di Napoli

In occasione del Maggio dei Monumenti, torna la grande Giostra coi cavalieri presso Piazza del Plebiscito nei giorni 23 – 24 maggio 2015

In occasione del Maggio dei Monumenti riprende vita, nella città di Napoli, la grande giostra coi cavalieri. Tra circa tre mesi ritornerà la Napoli aragonese, tra Medioevo e Rinascimento, la Napoli dei sedili e delle giostre, dei duelli mozzafiato e della cavalleria. 

L’evento rinascimentale avrà luogo in Piazza del Plebiscito e, nonostante manchi ancora del tempo al suo inizio, la manifestazione desta già molta curiosità mentre fervono i preparativi, dopo sette anni dalla sua apparizione nella città di Napoli.

La giostra coi cavalieri: presentazione dell’evento

L’evento inserito nel Maggio dei Monumenti 2015, si svolgerà il 23 e 24 maggio prossimo e prevederà  una serie di rievocazioni storiche tra cui una sfida lancia in testa con cavalli, cavalieri e armature. La “Gran giostra” fu presentata sabato 27 dicembre 2014, con una prima conferenza di promozione nell’antisala dei Baroni al Maschio Angioino alla presenza di Nino Daniele, assessore alla Cultura del Comune di Napoli.

Abbiamo subito appoggiato il progetto – ha detto Daniele – aiuteremo gli organizzatori a realizzarlo e lo promuoveremo adeguatamente alle borse internazionali del Turismo”.

Roberto Cinquegrana, l’organizzatore della “Gran giostra”, ha affermato di avere già ottenuto i permessi della Sovraintendenza. “Il campo di gara per la giostra – ha chiarito – sarà un rettangolo in sabbia di dimensioni limitate: 60×20 metri. Impiegheremo per la gara una dozzina di cavalli, un numero molto ridotto rispetto a un concorso ippico”.

Rinascimento a Napoli, un evento da non perdere

Una manifestazione, uno spettacolo che si prospetta indimenticabile. Il rigore storico dell’evento è stato ribadito da Ciro Romano, docente di Storia Moderna alla Federico II. L’evento clou sarà la giostra con i cavalieri che si sfideranno in rappresentanza dei sei sedili più importanti, quelli di Capuana, Porto, Forcella, Portanova, Montagna e Nilo, e quello del Popolo. 

Oltre alla giostra sono previsti un corteo storico in costume da piazza del Plebiscito al Maschio Angioino, un matrimonio rinascimentale, la messa solenne in armi nella basilica di San Francesco di Paola, un torneo di scherma in armatura, spettacoli serali di scuola napoletana con cavalli spagnoli e meridionali, un ballo in abiti settecenteschi, esibizioni di sbandieratori.