Torna a Napoli la Fiera della Casa con la 59esima edizione

Torna a Napoli la Fiera della Casa

Torna a Napoli la Fiera della Casa con la 59esima edizione, l’ultima con il format tradizionale. Si punta a raggiungere i 150.000 visitatori

Torna a Napoli la Fiera della Casa. Esplorare i padiglioni, scoprire le ultime tendenze dell’arredamento e del design, trascorrere una serata con la musica e in un’atmosfera per famiglie. E’ tutto questo Fiera della Casa che da oggi e fino al 26 giugno torna alla Mostra d’Oltremare di Napoli con la sua 59ma edizione. Avviandosi al traguardo dei 60 anni, la fiera più longeva d’Italia conferma una tradizione ogni anno attesa da migliaia di napoletani. Al richiamo della Fiera della Casa 2016 hanno risposto oltre 200 espositori pronti a cogliere le opportunità dell’uscita dalla crisi economica: quest’anno gli organizzatori si attendono un volume d’affari, in termini di “spesa in fiera” per arredi ed altri beni pari a circa 15 mln di euro.

 

Fiera della Casa: si punta a raggiungere i 150.000 visitatori

La Fiera si dispiega su oltre 10 mila mq di spazi, tra aree coperte ed esterno, che ospiteranno oltre 1500 operatori che si alterneranno agli stand per incontrare il pubblico: si punta a raggiungere i 150.000 visitatori. “L’organizzazione della Fiera – ha spiegato Donatella Chiodoè molto complessa ma abbiamo dato fondo a tutte le nostre risorse per ritrovare l’entusiasmo dei napoletani che già da due anni possono vivere in modo permanente il parco di Mostra d’Oltremare aperto alla città. In più riteniamo importante dare una vetrina alle tante forze produttive della Regione che continuano a lavorare con impegno nonostante la cisi economica“.

 

Fiera della Casa: l’ultima edizione con il format tradizionale

E l’edizione 2016 sarà l’ultima spinta verso il traguardo dei 60 anni della Fiera della Casa che è già in preparazione: “Questa – ha spiegato il consigliere delegato della Mostra d’Oltremare Giuseppe Olivierosarà l’ultima edizione con il format tradizionale, stiamo preparando una svolta che dal 2017 darà ancora maggiore impulso all’attività delle imprese e all’innovazione. Chi non sa cambiare non cresce e noi proseguimo il nostro percorso di rinnovamento che sarà anche strutturale, visto che si stanno sbloccando i primi 50 milioni di fondi europei per la ristrutturazione della Mostra d’Oltremare e in autunno puntiamo ad aprire i cantieri“.