Tonino, ucciso per errore mentre cercava di fare goal con le mani (VIDEO)

Premio Landieri 2013: Rosario Esposito La Rossa ai microfoni di Road tv

di Anna Copertino

Al Teatro Area Nord di Piscinola si è svolta la V edizione del Premio Antonio Landieri – Teatro d’Impegno Civile.
La serata presentata dalla cabarettista napoletana Maria Bolignano, è stata introdotta dalla splendida e toccante musica del sassofono di Pino Ciccarelli e da una splendida ed emozionante lettura di Rosario Esposito La Rossa del Vo.di.sca Teatro, cugino di Antonio Landieri.

Più di sessanta gli spettacoli in gara, provenienti da moltissime città italiane, in gara tanti grandi che rappresentano il Teatro Italiano tra questi Emma Dante, Imma Villa, Marco Martinelli, Pippo Delbono, Arturo Cirillo, Giulia Lazzarin, Renato Sarti, Licia Maglietta e Carlo Cerciello.
Quest’anno il Premio Antonio Landieri – Teatro d’Impegno Civile, ha lanciato l’esperimento online della Giuria Popolare, infatti attraverso un messaggio privato di facebook, gli spettatori hanno avuto l’opportunità di votare gli spettacoli preferiti. Un esperimento per avvicinare il pubblico al Teatro, per coinvolgerlo e per farlo sentire protagonista. Ma soprattutto un modo per meglio far conoscere a tanti Antonio Landieri un giovane che a soli 25 anni fu ucciso per errore durante un conflitto a fuoco nella faida tra il clan Di Lauro e gli Scissionisti.

Il risultato dell’esperimento on line è stato di 2687 voti. Migliaia di persone hanno partecipato a questa iniziativa.
A nove anni dall’omicidio del giovane disabile Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, il mondo teatrale e l’associazionismo napoletano lo ricordano premiando gli spettacoli che maggiormente si sono distinti per l’impegno civile, sociale e politico nella stagione teatrale 2012-2013.

La V edizione ha visto la presenza dell’Assessore alle Politiche Giovanili e alla Creatività Alessandra Clemente e del Presidente dell’VIII Municipalità di Napoli, Angelo Pisani.
Ed al loro, oltre che al pubblico in sala è stata presentata la petizione che la famiglia Landieri e la casa editrice Marotta&Cafiero hanno voluto lanciare: intitolare lo Stadio Comunale di Scampia ad Antonio Landieri. Da parte loro, sia l’Assessore Clemente che il Presidente Pisani si sono dimostrati disposti a fare tutto il possibile affinché la memoria di Antonio Landieri sia ricordata anche attraverso l’intitolazione dello stadio.

GUARDA A VIDEO:


Come già fatto, per altre vittime innocenti a cui sono state dedicate strutture sportive, ricordiamo Alberto Vallefuoco, Simonetta Lamberti e Marcello Torre. Sarà possibile firmare la petizione online sul sito “firmiamo.it. ”
L’Assessore Alessandra Clemente fortemente emozionata si è impegnata in prima persona a far si che questo si possa realizzare, entro l’anno prossimo nel 10° anniversario della morte di Antonio Landieri.

Inoltre è stata ufficializzata l’apertura di una libreria gestita dai ragazzi di Scampia e dedicata ad Antonio Landieri, la Marotta&Cafiero Store con sede nell’ottocentesco Teatro Bellini di Napoli.
Una notizia importante per tutto il quartiere di Scampia, che sta riscattandosi grazie a persone come Rosario Esposito La Rossa, Maddalena Stornaiuolo, Niko Mucci, e decine di associazioni di Scampia, come il Centro Territoriale Mammut, la Scuola Calcio Arci Scampia con Mister Piccolo, la neonata Scampia Rugby e l’associazione di donne Dream Team – Donne in Rete.
Tra i vincitori TeatriallaDeriva, Teatro Bellini, Mutamenti, ‘O Calapranz di Salvatore Cantalupo, Pina Cipriani Premio alla Carriera, Cuore Nero di Fortunato Calvino, Maurizio Igor Meta, Ramona Tripodi, Melania Esposito, Imma Villa Miglior Attrice, Orlando Cinque, la Compagnia Le Nuvole, Alfredo Giraldi con Pulcinella e Zeza, Mulini al vento di Sarasole Notarbartolo, Accabai di Alessandra Asuni, Arturo Cirillo, L’eremita Contemporaneo, Napoli 1647, Nel Campo delle Viole diretto da Diego Sommaripa, e Core Spezzato.

GUARDA IL VIDEO:

16 novembre 2013

2 thoughts on “Tonino, ucciso per errore mentre cercava di fare goal con le mani (VIDEO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *