Tiziana Cantone, consulente tecnico ascoltato dai pm per 12 ore

Nella giornata di ieri, il consulente informatico avrebbe fornito numerosi e importanti particolari sulla vicenda che ha visto protagonista Tiziana Cantone

Il consulente informatico di Tiziana Cantone – la ragazza morta suicida dopo la diffusione di suoi video hard – che rivestì tale ruolo nel procedimento civile promosso dalla ragazza dopo la diffusione dei video, è stato interrogato dai magistrati delle procure di Napoli nord e Napoli, Rossana Esposito e Alessandro Milita come persona informata sui fatti.

 

Tiziana Cantone, le importanti rivelazioni del consulente informatico

L’interrogatorio è durato oltre 12 ore e lo stesso tecnico, stando a quanto si è appreso, nella giornata di ieri avrebbe fornito numerosi elementi per la ricostruzione della diffusione in rete dei video.