Tifosi feriti insieme a Ciro Esposito non parlano con i pm

I tifosi feriti insieme a Ciro Esposito dall’ultrà romanista Daniele De Santis rifiutano di parlare ai pm che lavorano al caso

I due tifosi feriti insieme a Ciro Esposito da Daniele De SantisAlfonso Esposito e Gennaro Fioretti, lo scorso 3 maggio in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, si sono rifiutati di rispondere alle domande dei pm romani che stanno indagando sugli accaduti.

I tifosi feriti si avvalgono della facoltà di non rispondere

I due pm romani Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio, erano intenzionati ad ascoltare, questo pomeriggio, la versione dei due tifosi napoletani feriti indagati per rissa riguardo alla sparatoria iniziata dopo l’attacco con i petardi al bus dei tifosi del Napoli. I due, però, non si sono espressi: Gennaro Fioretti si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre Alfonso Esposito ha deciso di comparire davanti ai pm dopo il ricevimento dell’avviso di chiusura inchiesta.

Si conclude domani l’incidente probatorio

L’incidente probatorio disposto dal gip Giacomo Ebner si concluderà domani quando il magistrato scioglierà la riserva sulla richiesta di un supplemento di perizia medico legale fatta dai legali di Esposito e di Fioretti.