the gentlemen's agreement

The Gentlemen’s Agreement: concerto a Napoli @Alter Ego

The Gentlemen’s Agreement la prima band scelta da Clap Hands per inaugurare i live che si terranno all’Alter Ego

In Via Costantinopoli la musica ha una casa in più, l’Alter Ego. Il locale ha festeggiato qualche giorno fa il primo mese di attività durante il quale ha proposto diversi eventi. Il centro storico ha acquistato così una new entry che con la direzione artistica di Renato Minale (ex batterista dei 24 Grana e owner di Clap Hands, agenzia di booking per band ed organizzazione di eventi) è pronta per portare un bel po’di live nel centro storico della nostra città.

Domani, 16 ottobre, si parte con il primo evento in calendario targato Clap Hands: protagonista la band partenopea THE GENTLEMEN’S AGREEMENT per l’occasione in trio acustico.

La band: ecco chi sono The Gentlemen’s Agreement

THE GENTLEMEN’S AGREEMENT attualmente sono: Raffaele Giglio (Voce, Chitarra), Gomez (Contrabbasso, Basso elettrico, Cori), Il Gibbone (Percussioni, Pedaliere proto-industriali, Rumori, Cori), Mauro Caso (Batteria, Rumori) e Giuseppe Giroffi (Sax Tenore, Sax Contralto, Sax baritono, Flauto traverso, Clarinetto). La band che dalla nascita (estate del 2006) ha visto cambiare alcuni membri del gruppo, ha alle spalle ben tre dischi ed è in questo periodo impegnata con la promozione dell’ultimo lavoro discografico: “Apocalypse Town” (Label: SubCava Sonora).

THE GENTLEMEN’S AGREEMENT è sinonimo di originalità. Lo si denota in tutto, nei testi, negli arrangiamenti musicali e con Apocalypse Town anche nella produzione. Per sostenere i costi del disco è stato infatti utilizzato un metodo alternativo, quello del baratto: nella fase di pre-produzione la band ha ottenuto un appartamento nel quale vivere e provare dal Lanificio 25 in cambio della gestione del club; per le registrazioni il baratto è avvenuto con lo studio di registrazione SudEstudio di Ciampi (Lecce) e ha previsto un mese di lavoro della band per la realizzazione di una sala di ripresa in cambio di un mese di utilizzo dello studio stesso.  Altro elemento super originale di Apocalypse Town è il packaging. Il disco è contenuto in un cofanetto di carta e per la chiusura è stato utilizzato un bullone ed una vite. Ascoltarlo vuol dire immergersi nel sogno di un mondo diverso da quello che viviamo che spesso ci fagocita con i suoi ritmi frenetici ed alienanti. La storia narrata è quella di un operaio che decide di cambiare la propria vita, di lasciare la fabbrica per abbandonare le dinamiche del sistema che impongono una vita fatta di giorni tutti uguali e riappropriarsi così del proprio io, sperimentando nuovi modi di vivere. In quest’ottica allora il packaging del disco è geniale, rallenta il ritmo ancor prima dell’ascolto. Niente più ‘scartamento’ super veloce come siamo soliti fare, qui bisogna svitare vite e bullone.

IL LIVE

Come hanno scritto THE GENTLEMEN’S AGREEMENT sulla loro pagina facebook: “giovedì burdellissimo! All’Alter Ego a Piazza Belllini, a NAPOLI. Uaglioni a Napoli, free entry…non si paga, capì?? E quando vi capita più! “.

Non c’è bisogno di aggiungere altro in merito all’evento di domani che si preannuncia una gran festa, l’inizio è previsto per le ore 22.00.

Per chiudere THE GENTLEMEN’S AGREEMENT con “Dire.. direttore”.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=NsNp4lx5LYo&w=560&h=315]