Dopo il terremoto a Ischia “urge un piano di evacuazione”

Dopo il terremoto dello scorso anno, “sull’isola di Ischia urge un piano di evacuazine”. L’annunciato del direttore della Protezione civile Regionale

Dopo il terremoto di Casamicciola dello scorso anno, “sull’isola di Ischia stiamo ponendo le basi per la definizione di un piano di evacuazione della popolazione che non era previsto, ma che vogliamo accelerare“. Lo ha annunciato il direttore generale della Protezione civile Regionale, Massimo Pinto, nel corso della prima giornata del congresso internazionale ‘Cities on Volcanoes’, che si è aperto oggi a Napoli.

 

Ischia, possibili scenari eruttivi dopo il terremoto del 2017

Dopo il terremoto del 2017, infatti, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (IngvI) e la Protezione Civile hanno avviato degli studi per deliberare i possibili scenari eruttivi che potrebbero interessare l’isola, che rappresenta la porzione sommitale di un apparato vulcanico alto circa 900 metri, partendo dal fondo del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *