Terra dei Fuochi: vigilante denunciato per truffa, causa incendio scoppiato nella discarica di Giugliano

Nella Terra dei Fuochi un vigilante è stato denunciato per truffa, non era al suo posto quando è scoppiato l’incendio nella discarica Resit di Giugliano.

Il vigilante denunciato è un dipendente del Consorzio Unico di Bacino. L’accusa è di truffa, in quanto nella mattinata di ieri non era presente sul posto di lavoro, proprio quando è scoppiato un incendio nella discarica dismessa Resit di località Scafarea, Giugliano, la martoriata Terra d Fuochi. L’uomo avrebbe dovuto essere sul posto per un turno mattutino, in quanto impiegato come addetto alla vigilanza, ma il 50enne ieri mattina non c’era.

Terra dei Fuochi: incendio in una discarica sequestrata

La discarica è già sequestrata nell’ambito di un procedimento penale, sullo smaltimento illecito dei rifiuti da parte della camorra, della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Oggi è in gestione al consorzio smaltimento Rsu Bacino Napoli 3. L’incendio scoppiato probabilmente da alcuni pezzi di materiale plastico, si è esteso su un’area di 2000 metri quadrati. L’incedio è stato per fortuna spento dai Vigili del fuoco. Ora però, oltre alla denuncia scattate al vigilante, sono in corso delle indagini per capire se tale incendio, non il primo, sia di natura dolosa oppure no. D’altronde in un luogo come la Terra dei Fuochi bisogna sempre pensare al peggio.