Termina domani la rassegna "A corto di donne"

Termina domani la rassegna “A corto di donne”

Sono trentanove i cortometraggi, selezionati tra le oltre 700 opere iscritte da 70 paesi di tutto il mondo, in concorso per la rassegna “A corto di donne”

Continua fino a domani, domenica 17 giugno, la rassegna “A corto di donne”.

Le proiezioni saranno ospitate presso la sala convegni del Complesso Agave Hotel, incontri e workshop si terranno presso il Rione Terra, nel centro storico di Pozzuoli.

Il concorso “A corto di donne”

Organizzata dall’associazione culturale “A Corto di Donne”, la rassegna è patrocinata dalla Regione Campania e da numerosi istituti di cultura, come Instituto Cervantes Napoli, Goethe-Institut Neapel, Institut Français Napoli, e le Università del territorio campano.

Sono trentanove i cortometraggi, selezionati tra le oltre 700 opere iscritte da 70 paesi di tutto il mondo, in concorso. Oltre che dall’Italia, le opere selezionate provengono da Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Portogallo, Russia, Belgio, Bosnia Herzegovina, Etiopia, Marocco, Israele, Stati Uniti, Canada, Venezuela, Taiwan.

Le giurie assegneranno il premio al miglior cortometraggio per ciascuna delle quattro sezioni competitive in cui è articolato il festival. In giuria per l’animazione Fran De Martino (vignettista Fanpage), Marino Guarnieri (animatore, illustratore, regista) e la scrittrice Maria Rosaria Selo. Per i documentari, la giornalista Titti Marrone, Claudia Migliore (presidente libreria “Iocisto”) e Luciano Scateni (giornalista). Per la fiction, la sceneggiatrice Rosanna La Monica, il regista Francesco Prisco, l’attrice Gioia Spaziani. Per la sezione sperimentale, Paola Mattucci (presidente Mitreo Film Festival), il regista Giovanni Meola e lo psichiatra e critico cinematografico Ignazio Senatore. Una rappresentanza di studenti degli istituti superiori flegrei assegnerà il Premio “Giuria Giovani” al miglior cortometraggio di ciascuna categoria.

 

Come evento speciale fuori concorso sarà proiettato il documentario “Lina Mangiacapre, artista del femminismo”, di Nadia Pizzuti: un omaggio alla regista partenopea Lina Mangiacapre.