Il tempio di Serapide di Pozzuoli si illumina di led colorati

Nuova luce al Macellum: il tempio di Serapide di Pozzuoli si illumina di led colorati grazie all’iniziativa del Premio Civitas.

Nuova luce al Macellum: il tempio di Serapide di Pozzuoli si illumina di led colorati grazie all’iniziativa del Premio Civitas. “Sarà bellissimo, anche di notte, e parlerà – garantisce l’ideatore del Civitas Paolo Lubranoattraverso i colori“. I lavori di installazione, già iniziati,andranno a sottolineare le parti più suggestive del Macellum, mercato pubblico costruito probabilmente tra la fine del I secolo avanti Cristo e l’inizio del II secolo dopo Cristo.

 

Il tempio di Serapide illuminato con 149 sorgenti LED cambia-colore

Il monumento è delimitato da un portico con colonne di granito o di cipollino, sul quale si aprivano numerose botteghe. La parte centrale del cortile è occupata da una tholos, a sua volta chiusa da un’esedra preceduta da quattro colossali colonne, delle quali 3 sono ancora in piedi. Tutto l’edificio ricorda nella pianta altri mercati di città antiche, come quelli di Pompei, Morgantina, Roma, Timgad, Djemila, Perge e Cremna. Il progetto di illuminazione del complesso, firmato dal light designer Filippo Cannata, prevede 149 sorgenti LED cambia-colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *