Telecom: assunzioni per ingegneri a Napoli e in tutta Italia

Nuove assunzioni della Telecom per laureati in Ingegneria a Napoli e in Italia. Ecco come candidarsi e quali sono le informazioni per le selezioni on line e dal vivo.

Al via una nuova campagna di assunzioni per giovani ingegneri a Napoli come in tutta Italia. Attualmente tra le figure di cui si richiede la copertura individuiamo:

Adetto alle piattaforme ed Esercizio di servizi di Rete IP per Telecom Italia, sede di Roma. Si accettano candidati con una laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria gestionale;

Progettista infrastrutture di rete fissa e mobile per Telecom Italia, sedi di NapoliRomaBolognaMilanoTorino. Si accettano lauree in Ingegneria elettronica, Ingegneria meccanica con specializzazione nei servizi termo-tecnici e di distribuzione, Ingegneria civile delle strutture;

Application Development e Management per Telecom  Italia Information Technology, sede di Roma. Si accettano lauree in Ingegneria informatica, in Scienze dell’Informazione, Ingegneria elettronica;

Sviluppatori Cloud Computing per Telecom Italia S.p.A., sedi di Roma e Torino. Si accettano lauree in Ingegneria;

Progettisti reti nuova generazione per Telecom Italia S.p.A., sedi di PalermoRomaMilanoMestreTorino. Si accettano lauree in Ingegneria;

Progettisti Architetture Big Data per Telecom Italia S.p.A:, sede di Torino. Si accettano lauree in Ingegneria; Big Data scientist per Telecom Italia S.p.A., sede di Torino. Si accettano lauree in Ingegneria.

Come candidarsi e il link utili per raggiungere direttamente le posizioni aperte

Le candidature dovranno essere compilate on line, caricando le proprie competenze e le proprie peculiarità. Se il profilo fosse appetibile per la società il candidato verrebbe contattato telefonicamente da un selezionatore Telecom, il quale dovrebbe sondare le motivazioni che vi spingono a entrare nel Gruppo Telecom e il vostro profilo tecnico. La selezione successiva e vera e propria consta di tre fasi: un test di lingua inglese, un test attitudinale, un colloquio finale.

Quali sono le fasi della selezione?

Nella fase di carico dei propri dati per l’invio della candidatura on line riceverete una email dove verrà spiegato l’iter e il link con le credenziali di accesso alla compilazione del test in lingua inglese. Dopo il test di lingua inglese si accederà direttamente alla fase attitudinale, che consterà di alcuni test on line  di ragionamento verbale e numerico, di informatica (Word Office) e psicologici e di motivazione.

Se si riuscisse a oltrepassare la seconda fase, il colloquio finale sarà dal vivo con uno dei reclutatori Telecom e con un rappresentante del ruolo o della funzione per cui il colloquio è stato stabilito e che verificherà le conoscenze tecniche e di settore.

Se il colloquio avesse esito positivo verrete contattati dalla Telecom con una proposta formale di impiego, mentre se il colloquio non dovesse andare bene sarete raggiunti da una email che comunicherà l’esito negativo dei test.

La retribuzione individuale proposta dal Gruppo Telecom

Come recita il sito della Telecom Italia “il pacchetto retributivo individuale si articola in una componente di retribuzione fissa, una componente di retribuzione variabile ed una componente non monetaria che consiste in beni e servizi messi a disposizione della persona. La gestione della retribuzione fissa (Retribuzione Annua Lorda, o RAL), è improntata a criteri di selettività ed è finalizzata a valorizzare prioritariamente le persone con caratteristiche di eccellenza, titolarità di ruoli e competenze chiave, garantendo coerenza a livello di Gruppo e con il mercato del lavoro.

La retribuzione variabile remunera il raggiungimento di specifici obiettivi, di natura collettiva o individuale. I sistemi di incentivazione sono finalizzati a rendere trasparente il legame tra il riconoscimento economico ed il grado di raggiungimento degli obiettivi; sono rivolti principalmente al management (MBO) ed ai ruoli di vendita e progettazione (Piani di Vendita). La retribuzione variabile formalizzata del restante personale è rappresentata dal Premio di Risultato, oggetto di contrattazione aziendale con le Organizzazioni Sindacali e legato a parametri di redditività, andamento dei ricavi e qualità del servizio erogato dall’Azienda. Al Vertice Aziendale e ad una parte selezionata del Management sono rivolti sistemi di incentivazione di Lungo Termine, la cui remunerazione è correlata al conseguimento di performance dell’azienda misurate in un arco temporale pluriennale (3-5 anni).

Una ulteriore forma di retribuzione variabile è rappresentata dalle Una Tantum – non legate ad obiettivi precedentemente formalizzati – che premiano i risultati conseguiti nell’ambito delle attività assegnate e/o gli impegni straordinari a fronte di obiettivi/progetti rilevanti. Dedichiamo particolare attenzione ai beni e ai servizi offerti alle nostre persone (benefit), nell’ottica di valorizzare il pacchetto retributivo in tutte le sue componenti, anche quelle non monetarie.

Oltre ai benefit previsti contrattualmente – come le forme di previdenza e assistenza complementare (es. fondi pensione integrativi, assistenza medica integrativa, etc.) – sono presenti benefit offerti in modo differenziato alle diverse categorie di persone presenti in azienda (es: autovettura, prestiti a tasso agevolato, check up medico, etc) disciplinati da specifici regolamenti aziendali“.

Per chi non conoscesse Telecom Italia, questo è con “30,4 milioni di linee mobili e 12,6 milioni di collegamenti retail alla rete fissa, di cui 6,9 milioni broadband, il principale gruppo ICT nel Paese. All’estero la sua forza è il Brasile dove TIM Brasil, con i suoi 74,8  milioni di clienti, è uno dei principali player del mercato. Fedele alla propria storia industriale, la strategia del Gruppo è focalizzata sull’innovazione e per lo sviluppo delle tecnologie di nuova generazione. Il Gruppo investirà 3,4 miliardi di euro nel corso del prossimo triennio. L’obiettivo è raggiungere, entro il 2016, il 50% della popolazione italiana con la rete ultra broadband fissa di nuova generazione (Fibra, NGN) e l’80% con quella mobile (4G, LTE). A fine settembre 2014 la copertura della rete NGN è pari al 27% della popolazione e quella mobile al 74%.

Il portafoglio d’offerta, integrato e centrato su soluzioni avanzate per consumatori, imprese ed istituzioni, abbraccia telecomunicazioni fisse e mobili, contenuti digitali, cloud computing, office and system solutions. Tutto sotto la firma di brand come Telecom Italia, TIM, Olivetti, simboli di familiarità ed affidabilità, attraverso cui mantenere forte la propria di vicinanza al cliente. Far parte del Gruppo Telecom Italia significa contribuire allo sviluppo delle telecomunicazioni, offrire nuovi servizi ai cittadini, dare slancio alla produttività dell’intero sistema economico italiano e giocare un ruolo di primo piano nell’innovazione tecnologica a livello mondiale”.