Teatro San Carlo, lavoratori in sciopero. Salta “Il barbiere di Siviglia”

Lavoratori in agitazione al San Carlo

di Redazione

Napoli – Non si placano le polemiche per il commissariamento del Teatro San Carlo. Se il governatore Caldoro ha commentato soddisfatto la scelta del ministro Bray – “una persona di grande equilibrio e capacità” ha detto a proposito di Lignola – è stata, invece, netta la contestazione del sindaco De Magistris che ha definito il commissariamento “una vergogna” ed una umiliazione per la Fondazione San Carlo.

Intanto, anche i lavoratori che fino a ieri avevano garantito il regolare svolgimento del programma di spettacoli, sono entrati nuovamente in agitazione. Riunitisi nella stanza della Soprintendenza per discutere il nuovo provvedimento del ministero hanno, infatti, fatto saltare la messa in scena de “Il barbiere di Siviglia” previsto per questa sera. Infastiditi gli spettatori che hanno appreso la notizia solo una volta giunti in sala.

23 gennaio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *