Teatro San Carlo: il Ministro Bray chiede di non sospendere la prima

Il ministro Bray interviene sulla vicenda del Teatro San Carlo

di Redazione

Napoli – L’appello del Ministro per i Beni e le attività culturali Massimo Bray si rivolge ai dipendenti del Teatro San Carlo in assemblea permanente e giunge dopo la notizia di questa mattina in merito alla sospensione del concerto che, domani sera, avrebbe inaugurato la stagione del Massimo napoletano.

Parla ai dipendenti del teatro il Ministro Bray, comprendendo forse la fondatezza delle loro preoccupazioni; si dice consapevole dei sacrifici compiuti dai lavoratori negli ultimi sei anni, ma sottolinea anche l’importanza per il San Carlo di prestar fede agli impegni presi: “Sono certo che i lavoratori del Teatro – ha dichiarato – con la loro sensibilità, condivideranno in questo momento l’opportunità di non sospendere, soprattutto dopo i successi da loro conseguiti all’estero negli ultimi giorni, le attività proprio durante le celebrazioni così importanti per la città di Napoli“. Al concerto di domani, lo ricordiamo, è atteso anche Giorgio Napolitano.

Bray ha assicurato anche che il governo nazionale si impegnerà per risollevare le sorti del teatro nostrano: “il decreto “Valore cultura” annovera il Teatro San Carlo fra quelli che accederanno al Fondo straordinario che il governo ha messo a disposizione. E al tempo stesso, proprio per riconoscere quei risultati ottenuti in questi anni,  il medesimo Decreto attribuisce ai teatri economicamente virtuosi, come il San Carlo, risorse aggiuntive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *