taxi collettivi

Il Comune di Napoli dà il via alla sperimentazione dei taxi collettivi

Approvata l’istituzione del servizio per il collegamento tra Porto, Aeroporto e Stazione Centrale e non solo.

La delibera che prevede l’istituzione in forma sperimentale di un servizio di taxi collettivi è stata approvata oggi dalla Giunta comunale.

La Giunta comunale, su proposta dell’Assessore alle Infrastrutture e al Trasporto, Mario Calabrese, ha approvato l’istituzione, in forma sperimentale, di un servizio di taxi collettivi, sia a supporto di eventi e manifestazioni, sia per il collegamento tra Porto, Aeroporto e Stazione Centrale. “In particolare, saranno attivati, a supporto di eventi e manifestazioni, collegamenti diretti tra piazza Vittoria, piazza Trieste e Trento, piazza Carità e piazza Vanvitelli con la Mostra d’Oltremare – Stadio, l’Ippodromo di Agnano – MED e via Coroglio – Città della Scienza – al costo di 5 euro a viaggiatore – e tra via Coroglio e viale Giochi del Mediterraneo – al costo di 3 euro a viaggiatore. Sarà inoltre attivato un collegamento Porto – Stazione Centrale – Aeroporto al costo di 6 euro a viaggiatore”, si spiega in una nota.

“Il nuovo servizio – commenta l’assessore Calabrese – si inserisce nelle azioni previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, approvato nel livello direttore nel maggio 2016,
per favorire l’uso del trasporto collettivo e disincentivare il trasporto privato. La crescita degli spostamenti condivisi, infatti, è una delle azioni coerenti con la visione del nuovo modello di mobilità a servizio della città che abbiamo costruito in questi anni di lavoro anche attraverso numerosi incontri con i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *