Tanta paura in Cina: il Paese è scosso da una serie di attacchi terroristici

I cinesi forse stanchi del comunismo?

di Maria Stella Rossi – Strani avvenimenti si stanno susseguendo in Cina. Il Paese, secondo la polizia locale, è ormai vittima di frequenti attacchi terroristici, l’ultimo accaduto questa mattina a Taiyuang, nella provincia settentrionale dello Shanxi.

Nell’esplosione, avvenuta nei pressi della sede del Partito Comunista cinese in via Yangzi, sono rimaste ferite nove persone, una di cui in maniera mortale e un’altra in modo particolarmente grave.

Stando a delle prime informazioni, gli ordigni rudimentali sono stati sistemati in piccole casse metalliche nelle fioriere poste lungo la strada, proprio di fronte il palazzo del Partito e molto probabilmente la scelta di piazzare proprio lì le bombe non è stata del tutto casuale.

Via Yangzi è infatti una strada parecchio trafficata e nell’esplosione sono state coinvolte numerose auto e diversi autobus.

Questi episodi di estrema violenza stanno provocando tanta preoccupazione tra la popolazione. Ancora freschi sono i ricordi dell’incidente avvenuto il 28 ottobre a Piazza Tienanmen in quel di Pechino, storico luogo alle porte della Città Proibita in cui nel 1989 ci furono le rivolte studentesche e dove tutt’ora capeggia un ritratto molto grande di Mao Tse-tung.

Un fuoristrada, guidato da tre individui identificati come appartenenti all’ East Turkestan Islamic Movement (ETIM), un’associazione separatista della regione dello Xinjiang, tenuta d’occhio non soltanto dal governo cinese, ma anche da altri Paesi in quanto inserita nella liste delle organizzazioni terroristiche mondiali, si è schiantato sulla folla a grande velocità, uccidendo cinque persone e ferendone altre trentotto. Nello scontro sono morti anche il conducente e i due passeggeri del SUV.

Poco più tardi la polizia di Pechino ha arrestato altre cinque persone, ritenute appartenenti all’ETIM e coinvolte nell’attentato di Piazza Tienanmen, ma soltanto a distanza di pochi giorni, e più precisamente nella giornata di ieri, le voci di un attacco terroristico sono state finalmente confermate dalle autorità.

 

15:26
06/11/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *