Supercoppa, Napoli in Qatar. Sarà il terzo confronto con la Juve

Lunedì Napoli e Juventus si affronteranno per la terza volta con in palio la Supercoppa Italiana. Dopo le edizioni cinesi, il trofeo sarà assegnato in Qatar

Questo pomeriggio gli azzurri sono atterrati a Doha, svolgendo anche il primo allenamento e dove appunto lunedì, alle 18,30 allo Jassim Bin Hamad Stadium, sfideranno la Juventus per la Supercoppa Italiana.

Il Napoli di Maradona.

Quella tra bianconeri e azzurri sarà la terza sfida con in palio questo trofeo. Il bilancio parziale è in perfetta parità, una vittoria a testa. Il Napoli, da Campione d’Italia, trionfò nel 1990 con un perentorio 5-1; la gara si disputò al San Paolo e vide i ragazzi di Albertino Bigon chiudere la contesa già nei primi 45 minuti grazie alle reti di Silenzi (doppietta), Crippa e Careca, con il brasiliano ancora in gol per il definitivo 5-1 nel secondo tempo (per i bianconeri di Maifredi la rete della bandiera la siglò Baggio al 39′).

Le polemiche di Pechino.

La Juventus si è rifatta invece vincendo la Supercoppa nel 2012 per 4-2. Con l’allora tecnico Conte squalificato (in panchina sedeva Carrera) e tra mille polemiche sull’arbitraggio, tanto che gli azzurri disertarono la cerimonia di premiazione in segno di protesta, i bianconeri prevalsero ai supplementari dopo che i 90′ regolamentari si erano chiusi sul 2-2 (a Cavani e Pandev risposero Asamoah e Vidal su rigore) grazie all’autorete di Maggio e il gol di Vucinic, con il Napoli in inferiorità numerica. La gara di lunedì rappresenta quindi una sorta di rivincita per i partenopei, per come è terminato l’ultimo confronto.

Si vola in Qatar.

Per il terzo anno consecutivo la Supercoppa verrà assegnata fuori dall’Italia. Complessivamente sono sei le edizioni “estere”, la prima in Qatar dopo le due negli USA (1993 e 2003), una in Libia a Tripoli (2002) e le due in Cina nel 2011 e nel 2012. Per il Napoli sarebbe il secondo successo complessivo mentre gli uomini di Allegri rincorrono il 7° sigillo in questa manifestazione, il terzo consecutivo. Arbitra il Sig. Paolo Valeri di Roma.