Strani animali al lido Mappatella: morsa una bambina mentre era in acqua, paura tra i bagnanti

Il suo corpo si è coperto immediatamente di grosse bolle e le braccia sono diventate violacee. Una fortissima reazione allergica al momento di origine ignota

Un tranquillo lunedì di sole e mare per gli habitué del Lido Mappatella è stato turbato questa mattina da un evento bizzarro e senza precedenti: protagonista una bimba di sette anni di Materdei che, dopo essersi tuffata nelle acque antistanti la rotonda Diaz, ne è uscita urlando con un animale attaccato al petto.

Bolle su tutto il corpo e braccia violacee: ancora ignote le cause della reazione allergica

Immediato l’intervento da parte dei bagnanti, che subito l’hanno soccorsa liberandola dall’animale. Ma ormai era troppo tardi: il corpo della piccola si è riempito di bolle e le sue braccia sono diventate violacee. Una reazione allergica potentissima, probabilmente provocata dal morso del misterioso animale. Il fatto è stato denunciato da Francesco Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della Radiazza.

La causa potrebbe essere l’inquinamento delle acque

I bagnanti di Mappatella Beach danno la colpa ai liquami riversati in mare dalle barche: in questi giorni infatti l’acqua al lido Mappatella è più sporca e maleodorante del solito. Ma le cause della potente reazione allergica che ha colpito la bambina non sono ancora riconducibili con certezza al morso dell’animale, né è dato sapere se esiste una correlazione tra la sua presenza nelle acque partenopee e il loro inquinamento.