Stop Omofobia: ecco le foto del flash mob con uomini e donne coperti di lividi

Tantissime le iniziative organizzate in questi giorni per sensibilizzare la cittadinanza in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia del 17 maggio. Ecco tutti gli eventi in programma

“Il concetto che abbiamo voluto trasmettere con la campagna #stopomofobia di quest’anno è che da una frase scherzosa detta tra amici si finisce a utilizzare frasi omofobe, fino a passare a vere e proprie aggressioni fisiche. Bisogna fare attenzione. Le violenze contro la comunità LGBT sono violenze contro ogni cittadino”.

Campagna shock per scuotere le coscienze

L’associazione “Diversamente Uguali” spiega così il concept alla base del flash mob che ha animato le strade del centro storico di Napoli ieri mattina. Uomini e donne coperti di sangue e lividi, truccati come se fossero vittime di un’aggressione, come si vede nelle foto scattate da Alessandro Fiore, hanno sfilato lungo via Benedetto Croce per sensibilizzare la cittadinanza in previsione della giornata mondiale contro l’omo-transfobia che il 17 maggio vedrà le maggiori città italiane animarsi di iniziative e dibattiti sul tema. L’obiettivo è mostrare al mondo quella violenza che si consuma in silenzio, nell’omertà di chi la pratica e nel silenzio di chi la subisce, che spesso è troppo impaurito per raccontarla.

Pino De Stasio: “iniziare dalla scuola  a combattere l’omofobia”

“Per combattere l’omofobia c’è bisogno di andare a incidere su quei fattori socio-culturali partendo dalla scuola e rafforzando la struttura legislativa, in quanto la legge approvata contro l’omofobia presenta comunque dei vuoti e delle lacune dimostrandosi completamente insufficiente a limitare il fenomeno” afferma Pino De Stasio, consigliere della II Municipalità promotore dell’iniziativa.

Arcigay: tutte le iniziative in programma per il 17 maggio

Il 16, 17 e 18 maggio 2014, come l’anno scorso, il Maschio Angioino si illuminerà di rosa, per testimoniare la solidarietà  da parte dell’amministrazione comunale; inoltre uno striscione, voluto dal Comune di Napoli e del Coordinamento Campania Rainbow,  dal titolo “ Napoli dice no all’omofobia e alla transfobia”. verrà esposto da Palazzo San Giacomo. Per il 17 maggio tantissime le iniziative in programma: Arcigay e Rete Near incontreranno domani mattina gli studenti del Liceo Artistico Boccioni – Palizzi di Napoli per discutere insieme sui temi dell’omosessualità e dell’omofobia; alle 14,30 allo Stadio San Gennaro dei Poveri alla Sanità i Pochos Napoli, squadra di calcio composta da omosessuali, sfiderà il Bat Roma con il patrocinio della Federico II e dei sindacati CGIL e UIL. Testimonial d’eccezione Francesco Paolantonio e Rosaria De Cicco. Il dibattito proseguirà in serata con la proiezione alle 19,30 del film “Felice chi è diverso” di Gianni Amelio, che si svolgerà gratuitamente al cinema Astra alla presenza del regista e del sindaco Luigi De Magistris.