Spari al mercatino di Natale a Strasburgo: almeno un morto e diversi feriti

Spari a Strasburgo. Diversi i feriti e almeno un morto. Il Comune invita i cittadini a restare chiusi in casa. L’autore della sparatoria a piede libero

Spari a Strasburgo. Diversi i feriti e almeno un morto. Il Comune invita i cittadini a restare chiusi in casa. L’autore della sparatoria sarebbe ancora a piede libero.

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Si parla di diverse vittime. Un primo bilancio comunicato dai pompieri a diversi media parla di un morto e tre feriti. Il Comune invita la cittadinanza a restare chiusi dentro casa. Secondo il sindaco della città, Roland Ries, l’autore della sparatoria in centro è ancora in fuga. Il sindaco ribadisce l’invito alla popolazione a barricarsi in casa.

Spari nel centro di Strasburgo“. Lo twitta Alain Fontanel, vicesindaco della città francese. Secondo testimoni si temono vittime. Gli spari si sarebbero verificati al mercato di Natale. L’area intorno al centro storico è stata blindata.

Spari a Strasburgo: ipotizzato atto terroristico

Strasburgo

Un uomo solo avrebbe aperto il fuoco verso le 20 al centro di Strasburgo, riferisce il sito Dna (Derniers notices d’Alsace), per il quale ci sarebbero almeno due feriti. I colpi sarebbero stati esplosi in rue des Grandes-Arcades. Il centro città è stato bloccato per un raggio di 200 metri attorno alla piazza Gutenberg. Una fonte della polizia, dice Dna, ha ipotizzato che si tratti di un attentato terroristico.

Attentato terroristico in corso a Strasburgo nel centro. Spari sulla folla ai mercatini. Ci sono morti e feriti. Noi della delegazione 5 stelle siamo al sicuro. State tranquilli“. E’ il tweet dell’eurodeputato 5 Stelle Dario Tamburrano. Oggi c’è stata la plenaria dell’Europarlamento. Secondo la Bbc, a Strasburgo ci sarebbero “due feriti” in seguito alla sparatoria. La polizia ha isolato la zona e il traffico viene deviato. La sparatoria sarebbe avvenuta in un mercatino di Natale vicino alla centrale Place Kleber.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *