sparatoria

Spari a piazza Nazionale, Noemi ha aperto gli occhi e respira autonomamente

Questa mattina è stato arrestato l’uomo che ha sparato contro la piccola nel tentativo di uccidere Salvatore Nurcaro.

Un altro segnale timido di miglioramento della salute di Noemi, la bimba di 4 anni ferita in un raid a piazza Nazionale.

Noemi | “Da questa mattinata la piccola N. S. è stata portata a uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica”, recita il bollettino dell’ospedale pediatrico Santobono.

Il bollettino dell’ospedale Santobono

“Nella giornata di ieri la bambina è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli – ricordano i medici – la prognosi permane riservata. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 24 ore”.

La piccola ha aperto gli occhi, come conseguenza di una sedazione meno profonda di quella a cui era stata sottoposta nei giorni scorsi. A confermarlo sono fonti interne all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Le stesse fonti confermano che la bimba, proprio perché si trova in uno stato di sedazione, non può ancora interagire con le persone che la circondano, a cominciare dai genitori. I segni di miglioramento della respirazione sono evidenti, ma è ancora aiutata dai macchinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *