Ancora una sparatoria a Pianura: un uomo freddato da tre colpi di pistola

Due sicari a bordo di uno scooter scatenano una tempesta di fuoco a Pianura

Pianura continua a vivere nel terrore: ieri sera, intorno alle 22, Luigi Mele, 34 anni, è stato ucciso a colpi di pistola. A nulla è servito il ricovero d’urgenza all’Ospedale San Paolo di Napoli:un polmone perforato ha reso impossibili tutti i tentativi di salvare l’uomo.

Due killer, a volto coperto e su uno scooter, si sono avvicinati a lui a via Giorgio de Grassi, la vittima ha cercato di scappare, ma è stato raggiunto da tre colpi di pistola, due alla schiena e uno al basso ventre. Inseguimento e sparatoria ancora una volta avvenuti per strada,tra la gente.

Questo omicidio si inserisce nella sanguinaria lotta tra il clan Mele, che contende il controllo di Pianura al cartello dei Marfella-Pesce, al momento dominante.

Luigi Mele era un pregiudicato e gli inquirenti stanno indagando sui suoi legami con i due clan.

Pianura è praticamente in guerra da due anni e, nonostante i ripetuti arresti effettuati dalle forze dell’ordine, gli abitanti vivono nella paura di incappare in sparatorie come quella avvenuta ieri sera.